Connect
To Top

Massimo Tamburini: l’uomo dei sogni ci ha lasciati

Sconfitto da un tumore, all’età di 71 anni, si spegne Massimo Tamburini, il papà di alcune delle moto più affascinanti al mondo.

[divider]

Era come se le motociclette, Tamburini, le vedesse dritte nei nostri sogni. O forse, era addirittura in grado di sognarle prima di noi, prima ancora che nella nostra mente certi concetti prendessero forma, costringendoci poi a notti insonni, passate a desiderare le sue creature.

Persino chi non mastica pane e cilindri, persino chi le moto le ha viste sempre e solo nelle vetrine di una concessionaria, non è mai rimasto indifferente ai capolavori di Massimo. Ducati 916, MV Agusta F4, MV Brutale, Cagiva Mito solo per citarne alcuni, modelli finiti dritti nell’olimpo del motociclismo, che hanno fatto la storia e segnato epoche.

Duc-916

Un ambasciatore del genio motociclistico italiano nel mondo che, a partire dalle Bimota, passando per Cagiva, Ducati ed MV Agusta, ha saputo fondere design e sportività, mettendo su strada concetti sublimi espressi in metallo, rombi e passione… addio, uomo dei sogni!

Tamburini

3 Comments

  1. Harlock Sd

    2014/04/07 at 1:30 PM

    hai fatto sognare generazioni di motociclisti, grazie massimo R.I.P.

  2. Pingback: Un terribile incidente in moto: Sergio Robbiano ci ha lasciati

  3. Federico Reale

    2020/06/26 at 11:15 PM

    Alcune informazioni non mi risultano corrette. La 916, fu disegnata da un certo Sergio Robbiano. Tamburini è stato il supervisore del progetto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in News