Connect
To Top

Laguna Seca: dichiarazione di Bridgestone sulle cadute di Stoner e Lorenzo


stonergom 

Dopo lo strano episodio capitato tempo fa allo pneumatico di Pedrosa in occasione del GP di Motegi, di nuovo guai per la Bridgestone che finisce “sotto accusa” per le cadute di Lorenzo e Stoner (ma anche Canepa) nel turno di qualifiche ufficiali sul circuito di Laguna Seca.

Già Valentino, in una dichiarazione a caldo nell’immediato dopo-Pole aveva accennato alla questione, mostrando un certo disappunto per l’assenza di mescole idonee ad affrontare al meglio il giro lanciato sul circuito californiano. E a quanto esternato dal campione di Tavullia si sono unite anche le voci di altri piloti e tecnici dei team che lamentano l’inadeguatezza della mescolatroppo dura– proposta da Bridgestone per l’appuntamento californiano. A causa delle temperature elevate del circuito, infatti, la casa giapponese avrebbe deciso di portare in USA gomme in grado di lavorare bene soprattutto “sulla distanza”, ma che necessitano di più tempo per raggiungere la corretta temperatura d’esercizio andando così a scapito della “resa” (in termini di grip) sul giro singolo. Ciò si verifica soprattutto sulla spalla destra dello pneumatico che, meno sollecitata, risulta più difficile da scaldare non consentendo il giusto feeling nell’affrontare le insidiose curve (a destra) 3 e 10 del circuito, che sono poi quelle dove si sono verificate le cadute nel turno di qualifica.

Ecco la dichiarazione di Bridgestone sull’accaduto giunta per bocca di Tohru Ubukata, responsabile per le attività sportive motociclistiche del marchio giapponese:

“Laguna Seca è un circuito impegnativo per il trasferimento di peso, che varia da una moto all’altra. Per questo nelle curve 3 e 10, in discesa, risulta difficile caricare il posteriore, mentre succede l’esatto opposto alla curva 6 che è in salita. In più è necessario percorrere almeno tre giri per arrivare alle giuste temperature di esercizio, dato che il circuito ha una prevalenza e serie consecutiva di curve a sinistra. Proprio in queste curve Casey e Jorge sono caduti, punti difficili dove nei primi giri le temperature della spalla destra degli pneumatici sono basse”.


 

Via| Bikeracing

1 Comment

  1. Pingback: Laguna Seca: dichiarazione di Bridgestone sulle cadute di Stoner e Lorenzo | Mememoto.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp