Connect
To Top

La Superbike che verrà: variazioni regolamentari per il biennio 2010-2011


Shakey_Byrne

Il campionato mondiale SBK è appena terminato, ma già si pensa in ottica 2010 con l’introduzione di numerose novità a livello regolamentare. Scopriamo in dettaglio di cosa si tratta.

Per quanto riguarda la parte TECNICA.

Cambieranno le misure dei cerchi utilizzabili sulle moto:

  • Cerchio Anteriore disponibile nella sola misura di 16,5 pollici, ma con due differenti canali utilizzabili: 3,50 o 3,75.
  • Cerchio Posteriore disponibile in una sola misura, ovvero, la 6,25×16,5 pollici.

Sarà vietato il montaggio di molte parti speciali se non già presenti sul modello stradale, quali:

  • Abs
  • Ryde by Wire
  • Cambio Elettronico (ma sarà consentito il Gear Shift)
  • L’ammortizzatore di sterzo elettronico
  • Qualsiasi modifica all’Airbox
  • Qualsiasi tipo di sistema di assistenza idraulica alla frizione

Dal 2011 saranno poi OBBLIGATORI PER TUTTI: iniettori, pompe della benzina, e pressione del carburante identici al modello stradale.

Per quanto riguarda, invece, la parte sulle OMOLOGAZIONI, anche qui ci saranno diverse novità, sopratutto per favorire le nuove case che vorranno prendere parte a questo fantastico campionato, come ad esempio la KTM, che vorrebbe correre col la sua Supersportiva, l’affilata RC8 (moto con cui la casa di Mattighofen partecipa già al campionato tedesco Superbike):

  • Sarà necessario produrre 2000 moto stradali per poter correre il mondiale.
  • Per le case che effettueranno per la prima volta l’ingresso nel campionato (vedi KTM), le moto da produrre saranno: 125, prima dell’ispezione FIM, 500 entro fine Giugno, 1000 prima della fine del campionato. Poi, successivamente, 1500 nel secondo anno di partecipazione, e 2000 prima della fine del rispettivo campionato.
  • Per le case che partecipano già al mondiale o vi hanno già preso parte, i numeri sono un po’ più sostanziosi. Avranno bisogno, infatti, di 250 moto prima dell’ispezione, 1000 entro giugno, e 2000 prima della fine del campionato.

Fondamentale, infine, è la norma per la quale nessuno potrà più prendere parte alle gare se non avrà ancora il modello stradale in commercio, come è avvenuto ad esempio quest’anno con la BMW. Queste in definitiva le principali svolte regolamentari per l’SBK, sperando in un campionato sempre più spettacolare ed avvincente. Un saluto, e arrivederci alle prossime News!


1 Comment

  1. Pingback: La Superbike che verrà: variazioni regolamentari per il biennio …

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Competizioni