Connect
To Top

Ipotesi Yamaha Tre Cilindri 2013: potrebbe essere una nuova Sportiva, la R11

Il nuovo “3 in linea” Yamaha sarà l’unità per le future sportive di Iwata? Ad ora bocche cucite, ma è cosa certa che un modello col nuovo motore debutterà ai saloni autunnali 2013. Qualche sospetto, su cosa bolle in pentola, forse lo abbiamo!

Ad oggi mancano notizie ufficiali, ma provando a ragionarci sopra, cresce il forte sospetto che il 2013 potrà essere l’anno per una nuova supersportiva che (probabilmente) andrà a sostituire (o ad affiancare) la gloriosa serie a quattro cilindri R1 e (forse) R6 (l’immagine in alto è solo un’elaborazione grafica di repertorio)

Qualche indizio lo abbiamo avuto in occasione del recente Eicma. In Yamaha ci hanno confermato la notizia di “una moto  pronta per la rassegna 2013 che arriverà dai concessionari per la fine dell’anno (2013)”. Dati i tempi preannunciati, in linea con le fiches di omologazione per la SBK, non è poi un azzardo pensare alla nuova arma che Iwata metterà in campo per il ritorno tra le derivate di serie previsto per il 2014.

Attualmente i limiti di cilindrata parlano di 1000 cc per tutti, ad esclusione dei bicilindrici. Limiti che penalizzano così architetture alternative al 4 cilindri. Per il futuro regolamento in fase di definizione, invocato da Ezpeleta, si parla  però di una cilindrata di 1100cc per i tre cilindri. Qui si inserirebbe il nuovo progetto Yamaha, con una nuova SuperBike a tre cilindri in linea, idonea ai nuovi regolamenti SBK (ipotizziamo il nome R11?).

Da quanto visto da vicino ad Eicma, il motore ha tutto per far pensare ad applicazioni sportive. Lo scarico è un “tre in uno”, la posizione del pignone è rialzata, e la coppa olio è ben lontana dalla zona dell’albero motore, soluzione quest’ultima che riduce sensibilmente le perdite per sbattimento dell’albero motore”.

Un motore prestazionale, compatto, che potrebbe equipaggiare una nuova generazione di moto “pepate”,  tra cui una maxi sportiva. Lecito pensare anche ad una “media” che pensionerebbe la R6, con una cilindrata di 675 (per correre in supersport).

La gloriosa serie R, come un po’ tutta la categoria, sembra aver perso smalto, per numeri ed appeal, e Yamaha ha da sempre abituato a “rivoluzioni”  senza precludersi nuove strade e soluzioni tecniche. Non rimane che “sederci” e stare a vedere…  Noi vi terremo aggiornati!


12 Comments

  1. Luigi Peraldo via Facebook

    2012/11/22 at 4:32 PM

    un 3 lo vedo perfetto per una naked, la supersportiva mi sa più di 4! ma non avendo mai provato un 3 potrei parlare a vanvera…

  2. Pianeta Riders via Facebook

    2012/11/22 at 5:10 PM

    La tradizione vede il motore 4 cilindri come il più diffuso, ma il 3 cilindri ha molto da dire anche su una sportiva. E’ un ottimo compromesso tra la potenza pura tipica del 4 cilindri e la grande coppia ed erogazione del bicilindrico.

  3. Luigi Peraldo via Facebook

    2012/11/22 at 5:11 PM

    via, devo andare a provare un Triple! 😀

  4. Pianeta Riders via Facebook

    2012/11/22 at 5:15 PM

    Non male come idea! Ne varrà la pena! 😉

  5. Gianfranco Rotondo via Facebook

    2012/11/22 at 5:29 PM

    Un tre fatto come si deve fa vedere i sorci verdi a chiunque secondo me… lineare e godibile… un motore equilibrato che anche se non arriva ad eccellere in termini di potenza assoluta risulta piú sfruttabile in ogni sotuazione…

  6. Pianeta Riders via Facebook

    2012/11/22 at 5:39 PM

    Vero Gianfranco, il 3 cilindri è un’architettura davvero affascinante, e non è un modo di dire quando trovate scritto che racchiude tutte le doti di un quadricilindrico e di un bicilindrico (sebbene non eccella, come l’uno o come l’altro, nelle rispettive peculiarità).

    Sapevate che il primo motore tre cilindri della storia lo ha progettato un italiano? 🙂

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=461105227266087&set=pb.126980277345252.-2207520000.1353602216&type=3&theater

  7. Fabrizio Risso via Facebook

    2012/11/22 at 5:46 PM

    Spettacolo!!!! potrebbe essere la mia prossima moto dopo la daytona!!!!

  8. Fabrizio Risso via Facebook

    2012/11/22 at 5:46 PM

    Spettacolo!!!! potrebbe essere la mia prossima moto dopo la daytona!!!!

  9. Gianfranco Rotondo via Facebook

    2012/11/22 at 5:50 PM

    Mitico Anzani! Alla fine non stupisce che la prina japponese a scegliere il 3 in linea sia Yamaha visto che anche in motogp hanno puntato sull’equilibrio… a me da triumphista e da amante del 3 fa solo piacere l’arrivo di mv e yamaha perchè crea sana concorrenza… ne vedremo davvero delle belle… l’unica cosa che ancora non ho capito è come sarà la fasatura dell’albero motore di iwata…

  10. Pianeta Riders via Facebook

    2012/11/22 at 5:58 PM

    Per queste informazioni purtroppo Yamaha non ha ancora fornito nessun dato certo. Sicuramente ci sarà l’albero a croce come sulle attuali 4 e 2 in linea. Sulle fasi di scoppio, visto il tipo di albero e dato il numero dispari (in questo caso) dei cilindri ancora non ci possiamo sbilanciare

  11. Pingback: Yamaha al Motor Bike Expo di Verona: gamma 2013, sport & special | Pianeta Riders

  12. Pingback: Yamaha R1 2014: spuntano delle foto durante la fase di collaudo | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in News