Connect
To Top

Harley-Davidson: scoppia la polemica per pubblicità ritenute offensive

Levata di scudi, in Canada, per una recente campagna pubblicitaria firmata Harley-Davidson che sta facendo molto discutere, e indignare

[divider]

“A ciascuno la propria religione “. Questo recitano i cartelli pubblicitari Harley-Davidson apparsi lungo le strade del Canada francese, in Quebec, che stanno scatenando un putiferio. In uno, un’immagine raffigura per metà una donna musulmana con un hijab blu, e per l’altra una donna bionda, con i capelli lunghi, un casco da motociclista e una giacca di pelle col famoso marchio americano in bella evidenza. L’altra immagine, invece, su sfondo nero, propone mezza croce di legno e mezza moto (sempre una Harley, chiaramente, e sempre lo stesso slogan).

H-D_polemca_canada_1

Si da il caso che, proprio in questo periodo, la società civile canadese stia affrontando un percorso di laicizzazione dello stato, che dovrebbe culminare in una serie di leggi che vietino l’esibizione, in pubblico, di simboli religiosi. Questa campagna Harley-Davidson avrebbe dunque gettato benzina sul fuoco inasprendo un dibattito già particolarmente “duro”, come spesso capita quando entrano in gioco argomenti di questo genere.

E non stupiscono troppo, quindi, le reazioni estreme ostentate da molti cittadini sui social network: “Si, è deciso, vendo la mia Harley-Davidson” , ha scritto su Twitter , Elizabeth Baldwin , una giornalista cattolica!

Ma la campagna Harley, in questo particolare trapasso che sta vivendo il paese, è stata talmente poco digerita che alcuni sono arrivati addirittura a rivolgere minacce o insulti verso la concessionaria Harley-Davidson di Premont, Quebec, promotrice dell’iniziativa.


4 Comments

  1. Luigi Peraldo

    2013/11/29 at 7:04 PM

    E certo che però non si può più dire niente che tutti si offendono! Tra poco si offenderanno anche i sassi!

  2. Pianeta Riders

    2013/11/29 at 7:23 PM

    Probabilmente Luigi, è stato lo strano “tempismo” ad aver acceso gli animi. Proprio mentre infiamma il dibattito nel paese su argomenti religiosi, eccoti i cartelloni a bordo strada…

  3. Stefano Denni

    2013/11/29 at 8:21 PM

    Beh, Henry Ford era un noto filonazista antisemita…

  4. Matteo Strano

    2013/11/29 at 11:03 PM

    Marketing,scopo raggiunto, se ne sta parlando, a mio avviso molto simpatica…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Harley davidson