Connect
To Top

Finisce al museo l’Harley-Davidson che ha sfidato lo Tsunami

Verrà custodita nel Museo Harley-Davidson, la moto “scampata” allo Tsunami del 2011 in Giappone. Verrà esposta, su richiesta del proprietario, per commemorare le vittime di quella Tragedia.

È nota la storia della Harley-Davidson di Ikuo Yokoyama rimasta per più di un anno nelle acque del Pacifico, dopo lo Tsunami che ha devastato il Giappone in seguito al sisma del 2011. Si tratta, nelllo specifico, di una Softail Night Train del 2004, recuperata al largo della costa della British Columbia da Peter Mark, ed esposta, su precisa richiesta di Yokoyama, presso il Museo HarleyDavidson in memoria delle vittime dello tsunami.

[quote]“Siamo veramente fieri di poter esporre la moto del signor Yokoyama» ha dichiarato Bill Davidson, Vice President del Museo Harley-Davidson«Questa moto ha una storia incredibile da raccontare,  e noi siamo orgogliosi di poterla condividere».[/quote]

La moto, completa di targa originale giapponese, è stata trovata in un container, lo stesso utilizzato in origine da Yokoyama per custodirla. Grazie alla collaborazione con agenzie di stampa e rappresentanti della Deeley Harley-Davidson  Canada e Harley-Davidson Japan, è stato possibile rintracciare Yokoyama, rimasto senza casa e trasferito in un alloggio temporaneo, dove tuttora vive, nella prefettura di Miyagi, in Giappone.

Ancora in lotta per ricostruire la sua vita a seguito del disastro, Yokoyama aveva declinato l’offerta  di Harley-Davidson di riportare a casa la moto, anche se grato per questa proposta e commosso da tutte le offerte di sostegno arrivate dagli appassionati del brand Harley di tutto il mondo.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in curiosità