Connect
To Top

Dunlop Qualifier II: questione di Feeling


Dunlop rinnova il suo pneumatico sportivo stradale e lancia sul mercato il Qualifier II, un bimescola frutto di un progetto completamente nuovo, che rappresenta molto più che la semplice evoluzione del vecchio Qualifier.

 

COMPETITIVITÀ. Nel settore pneumatici moto è oramai guerra dichiarata nella corsa ad accaparrarsi la palma di miglior prodotto in ogni segmento di mercato. Perché è vero, nulla manda maggiormente in crisi un motociclista quanto la scelta delle scarpette giuste per la propria creatura; insomma, la gomma ti cambia la moto! O quanto meno esprime caratteristiche che in relazione ai gusti personali di ogni Riders creano quell’alchimia tra pilota e ciclistica in grado di regalare il miglior feeling possibile e amplificare così il piacere di guida. E nessuno, quindi, al momento dell’acquisto, vuole rischiare la scelta sbagliata. Per venire incontro ad una clientela divenuta assai esigente, allora, negli ultimi anni le case produttrici si sono impegnate in un’offerta dai contenuti sempre più innovativi. Ed è proprio il settore degli pneumatici sportivi stradali quello su cui si gioca la partita più dura; un tipo di gomma chiamata a soddisfare diverse esigenze, e che viene impiegata su una gamma di motociclette assai ampia: naked dell’ultima generazione, supersportive e sport-touring. È in questo contesto che nasce il nuovo Dunlop Qualifier II.

VECCHIO QUALIFIER, ADDIO. Seguendo le linee guida che hanno portato alla recente realizzazione del RoadSmart, pneumatico sport Touring di grande successo, i tecnici Dunlop si sono concentrati su tre fattori fondamentali nella realizzazione di questo nuovo Qualifier 2: tenuta sul bagnato, grip e durata. Per migliorare il feeling di guida con l’umido la ricerca si è concentrata su nuove mescole, e su un disegno innovativo che presenta intagli più larghi e profondi nella zona centrale. La combinazione di questi due elementi ha portato ad un netto miglioramento nella guida sul bagnato rispetto al vecchio Qualifier. Per quanto riguarda grip e durata, invece, ci si è affidati alla tecnologia multi mescola (al posteriore) che consente di allungare la vita dello pneumatico (grazie alla parte centrale più dura) e di regalare una maggiore tenuta in piega (grazie alle spalle dotate di mescola più morbida, e ad una superficie di appoggio che aumenta del’8% rispetto al vecchio qualifier).

QUESTIONE DI FEELING. Tante migliorie hanno regalato al nuovo Qualifier II un feeling di guida sconosciuto in passato; una fiducia nella gomma che rappresenta il vero elemento di forza di questo prodotto. Pur mantenendo una struttura rigida della carcassa, poi, lo pneumatico non soffre dell’eccessiva “voglia” di comunicare ogni irregolarità dell’asfalto come la versione precedente, offrendo di converso un ottimo confort di marcia. Ottimo il posteriore, difficile da mettere in crisi, e comunque sempre pronto a “comunicare” -e rendere controllabili- eventuali perdite d’aderenza dovute ad aperture scriteriate del gas. Ma ancor più buono risulta essere l’anteriore, che riduce di molto il fastidioso effetto autoraddrizzante ritrovando quelle caratteristiche di sveltezza in inserimento, e grande agilità nei cambi di direzione, tanto care agli appassionati Dunlop.

In conclusione, un prodotto con ottime chances di inserirsi nella lotta alla leadership del combattuto segmento degli sportivi stradali. La commercializzazione è prevista dalla primavera 2009 nelle misure ANTERIORE 130/70ZR16, 120/60ZR17, 120/70ZR17; POSTERIORE 160/60ZR17, 170/60ZR17, 180/55ZR17, 190/50ZR17, 190/55ZR17, 200/50ZR17.


2 Comments

  1. Pingback: diggita.it

  2. gommarolo.org

    2009/06/29 at 9:31 AM

    Dunlop rinnova il suo pneumatico sportivo stradale e lancia sul mercato il Qualifier II, un bimescola frutto di un progetto completamente nuovo, che rappresenta molto più che la semplice evoluzione del vecchio Qualifier….

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Abbigliamento, ricambi e accessori