Connect
To Top

Crollano i prezzi Yamaha in Inghilterra per 5 modelli di punta: oltre 1.600 euro di sconto sulla R1 2012

Una notizia di mercato che per il momento riguarda l’Inghilterra, ma che non si esclude possa avere un seguito anche da noi: in terra britannica, Yamaha ha annunciato una drastica riduzione dei prezzi per 5 dei sui modelli di punta, riduzione che, nel caso ad esempio della supersportiva R1, raggiunge la cifra di 1.400 sterline, ovvero, di oltre 1.600 euro rispetto al prezzo 2011.

Una grossa sorpresa se si pensa che l’ultima evoluzione della YZF-R1, il modello 2012, porta in dote features importanti, come ad esempio il controllo di trazione regolabile

I modelli interessati dall’operazione sono tutti di media/alta cilindrata. a seguire, l’elenco con la riduzione di prezzo rispetto al 2011 (lo ribadiamo, attualmente è un’iniziativa valida solo sul mercato inglese, e non vi è notizia di un’estensione della stessa anche altrove):

[box_dark]

Modello Prezzo 2012                                        Prezzo 2011               Risparmio (in sterline)

XT1200Z Super Ténéré  £ 12.128                         £ 13.128                        £ 1000

YZF-R1 £ 12.128                                                   £ 13.528                        £ 1.400

Fazer8 ABS  £ 8128                                             £ 9128                           £ 1000

FZ8     £ 7128                                                       £ 8128                           £ 1000

YZF-R6 £ 9128                                                      £ 9528                            £ 400

[/box_dark]


VIA| MCN

2 Comments

  1. Suerte

    2011/11/22 at 11:13 AM

    ‘orca miseria!!! Sarà sicuramente una mossa anticrisi. APPROVO. Lo facessero anche gli altri, così magari si riinizia a vendere qualche moto in più :-/

  2. Andrea Pannunzi

    2011/11/22 at 11:29 AM

    Il mondo è arrivato alla frutta e questa ne è l’ennesima prova. Voglio vedere come ne saranno felici tutti gli acquirenti di una R1 2011

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in News