Connect
To Top

Can-Am Spyder F3 2015

Per gli amanti del tryke, arriva la nuova versione dell’ATV Can-Am, con motore Rotax e l’innovativo sistema UFit

[divider]

Forse da noi i Tryke non hanno ancora preso molto piede, per quanto Piaggio, Yamaha e Quadro stiano facendo passi da gigante tanto nello sviluppo, quanto nelle vendite, eppure, a livello globale, questo tipo di veicolo comincia a farsi largo.

Già nelle scorse edizioni dell’EICMA lo stand della Can-Am era abbastanza frequentato ed i modelli esposti hanno attratto molti visitatori.

Esce adesso l’ultima versione di ATV Can-Am, denominata Spyder F3 2015.

BRP-Can-Am-Spyder-F3-S-2015-3

Più sportivo e più spogliato, lo Spyder F3 colpisce subito per la sua stazza e per l’aggressività della nuova griglia frontale, ora più grande, che ricorda molto le muscle car anni ’60 e ’70. Fiancate più spoglie, grazie ai pannelli più piccoli che ora lasciano in bella mostra il motore ed il telaio, andando a coprire giusto le prese d’aria del motore.

Proprio il motore è una delle parti principali di questo veicolo: la realizzazione è stata affidata all’austriaca Rotax, che ha già prodotto eccellenti propulsori per grandi marchi come Aprilia e Buell, che ha dato vita ad un tre cilindri da 1330 cc, capace di erogare fino a 115 CV a 7.250, con una coppia di 131 Nm già a 5.000 giri.

La cilindrata così alta e valori così elevati di potenza e coppia erano indispendabili per rendere sportivo un mezzo da oltre 300 chili.

Le sospensioni sono state affidate a due diverse case: la Fox per quanto riguarda quelli anteriori e la più famosa Sachs, almeno per gli intenditori di moto, per il monoammortizzatore posteriore; i freni, invece, sono dell’italianissima Brembo che garantisce materiali e funzionamento al top della categoria.

Lo Spyder F3 dispone inoltre di cambio a 6 marce con retromarcia (semiautomatico come optional), di Traction Control ed ABS, oltre della funzione ECO che ottimizza i consumi. Inoltre esiste una versione Spyder F3 S che dispone anche di Cruise Control, telaio e forcellone rossi, luci e LED e sedile in pelle con impunture rosse.

2015-Can-Am-Spyder-F3

La particolarità di questo mezzo, però, non risiede solamente in un potente motore ed in un aspetto più aggressivo e sportivo, ma in una nuova soluzione chiamata UFit che, come chi mastica l’inglese avrà già capito, consente di personalizzare lo stile della seduta.

Sia il manubrio che le pedane, infatti, sono regolabili in angolazione e distanza: il primo in quattro posizioni, mentre le pedane in ben cinque, così da ottenere la miglior posizione di guida a seconda dello stile che si voglia adottare o del tipo di guida che si intende fare, variando da una posizione cruise, fino ad una sportiva, con tutte le possibili gradazioni intermedie.

Rimane ancora ignoto il costo di questo bizzarro ed affascinante mezzo, ma siamo sicuri che per l’EICMA sarà stato già reso noto e potrete quindi farvi un’idea maggiore visitando l’azienda Americana nello stand della fiera meneghina… Nel frattempo, vi lasciamo con un video che vi riassume quanto detto fin qui.

Buona visione!

4 Comments

  1. Bruno Purassanta

    2014/09/25 at 11:22 AM

    Che cagata…non ne vedo l’utilità

  2. Radek Smektala

    2014/09/25 at 12:16 PM

    È la nuova Diavel?? 😀

  3. mirko

    2014/09/25 at 2:39 PM

    A ke serve?a far colonna x andara al mare in costume e infradito?

  4. Alberto Fontana

    2015/06/11 at 12:59 PM

    vorrei informazioni come acquistare la moto e il centro di assistenza perchè vivo in sicilia esattamente a Trapani

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in News