Connect
To Top

Letture Riders: “Il Lavoro manuale come medicina dell’anima” di Matthew Crawford


(articolo di Larth)

Alzi la mano chi non ha mai almeno sfogliato “Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta” di Robert M. Pirsig… e adesso la alzi chi lo ha addirittura letto.
Bene, quella che vi illustriamo oggi è la naturale prosecuzione letteraria in fatto di “coscienza-conoscenza” motociclistica di quella storia che narra il viaggio interiore fatto da Pirsig nel 1974. Un libro che sicuramente avrà degli effetti propedeutici su chi ama sporcarsi le mani di grasso e curare la propria motocicletta; o addirittura restaurarne una, magari una di quelle dimenticate in un vecchio fienile, per instaurare con lei un rapporto uomo-macchina alla pari.

Riparare motociclette è qualcosa che, addirittura, si riallaccia a concetti filosofici, concetti che Omero ci indicava col termine sophia (saggezza) da intendersi anche come “abilità”, impegno pragmatico che porta ad un apprendistato permanente.

Stiamo parlando de “Il lavoro manuale come medicina dell’anima” di Matthew Crawford che racconta di come un filosofo decida di abbandonare il suo ben remunerato lavoro di studi politici di Washington per fare il meccanico di motociclette.

Agli inizi della sua “carriera” di motoriparatore, il protagonista fa letteralmente a pezzi una Honda CB360 del 1975 rimontandola sotto forma di Cafè Racer; poi accetta una sfida riparando una Honda Magna con i cilindri bloccati da un cuscinetto difettoso: “l’opera del costruttore-riparatore si situa immediatamente all’interno di una comunità d’uso, si ravviva grazie a questo tipo di percezione diretta.” E tutto questo è condito da riflessioni a proposito di cuscinetti, bielle, pistoni e valvole da registrare. Avrete tra le mani un bel volumetto di 222 pagine che sulla copertina ritrae una bella BMW R 69 del 1956. Edito da Mondadori nella collana Strade Blu, il libro vi costerà 17,50 Euro. Soldi spesi bene,  che sapranno allargare i vostri orizzonti e renedere più intenso il rapporto con la vostra moto… anche se non sapete smontare neanche una candela.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Moto&Libri