Connect
To Top

Test Ducati MotoGP Sepang 2013, Dovizioso: “C’è molto da lavorare, è una situazione complicata”

Dichiarazioni dei piloti Ducati, Hayden e Dovizioso, al termine della 3 giorni di Test a Sepang. Il commento sulla messa a punto della moto.

Prosegue in salita, anche nel 2013, la strada del Team Ducati in MotoGP, con tanto lavoro ancora da svolgere prima dell’inizio delle ostilità e poco tempo a disposizione. I test di Sepang hanno rappresentato un primo banco di prova utile per Dovizioso e Hayden che hanno potuto fornire numerosi feedback agli ingegneri.

Di buono, nel bilancio complessivo di queste prime 3 giornate di prove, c’è un miglioramento lento – ma costante – nelle posizioni e nei tempi fatti registrare, sebbene, il gruppo di testa sia ancora decisamente lontane. A seguire, il commento dei piloti e del Team Manager Paolo Ciabatti.

[box_dark]

Andrea Dovizioso

“Non c’è da fare un vero e proprio bilancio, sapevamo di arrivare qua e dover lavorare il più possibile per dare molti feedback agli ingegneri, e in effetti ne abbiamo dati tanti! Eravamo consapevoli di partire da questa situazione, quindi non siamo così sorpresi. C’è molto da lavorare, e purtroppo il lato negativo è che ci vuole tempo e in MotoGP non ce n’è mai tanto. Spero che a Sepang 2 riusciremo a provare delle nuove soluzioni, anche se probabilmente il tempo non sarà sufficiente per fare qualcosa di veramente importante. E’ una situazione complicata: ci sarà da soffrire nella prima parte del campionato ma siamo qui per lavorare sodo.”

[/box_dark] [box_dark]

Nicky Hayden

“Ovviamente non possiamo essere soddisfatti quando il nostro passo è così lontano dai primi, ma sapevamo che qui sarebbe stata dura. Sepang non è mai stata una pista particolarmente favorevole per la Ducati: siamo venuti a correre qui lo scorso ottobre e la moto da allora non è cambiata molto. Abbiamo trovato un paio di soluzioni interessanti nel corso del test, che ci hanno permesso di girare ad un passo più costante nella terza giornata: credo però che ci sia bisogno di una svolta tecnica molto più importante. In ogni caso è stato bello tornare in moto e lavorare di nuovo con i ragazzi del team. La squadra ha lavorato veramente tanto in questi giorni e dobbiamo continuare a rimanere motivati e dare agli ingegneri le informazioni corrette, in modo che possiamo cominciare a fare dei progressi abbastanza presto.”

[/box_dark] [box_dark]

Paolo Ciabatti

“Ovviamente non siamo soddisfatti. Sapevamo di partire da una base che necessitava di un lavoro importante di sviluppo, ma non fa mai piacere rendersi conto di essere ancora così lontani dai primi. I nostri ingegneri hanno però raccolto dati importanti e adesso non ci resta che rimboccarci le maniche e proseguire con il programma di sviluppo che è stato impostato in azienda. L’obiettivo è chiaro: riportare al più presto la Ducati nelle parti alte della classifica.”

[/box_dark]


12 Comments

  1. Donato Di Ruberto via Facebook

    2013/02/07 at 2:59 PM

    Ma dovi non diceva che alla fine non aveva poi tutti sti problemi?ahahah

  2. Daniele Rossi via Facebook

    2013/02/07 at 2:59 PM

    ahahahah

  3. Manuel 'Gasoline' Gentili via Facebook

    2013/02/07 at 3:05 PM

    leggendo i commenti di Dovizioso e di Ciabatti si parla spesso di ingegneri ed i feedback riportati dai piloti per migliorare questa moto. Ora mi viene spontaneo chiedere: ma questi ingegneri sono o no all’altezza di sviluppare una moto da MotoGP ?? Anche Rossi in due anni deve aver dato valanghe di consigli e suggerimenti, ma sempre al chiodo sono…….

  4. Sandro Mura via Facebook

    2013/02/07 at 3:07 PM

    L’anno scorso quando gli hanno proposto la ducati il dovi non ha fatto una piega a dire si , Perché altrimenti si ritrovava senza moto ….e i problemi la desmo c’è li aveva …..

  5. William Merendino via Facebook

    2013/02/07 at 3:45 PM

    Gli sta bene…ha avuto la presunzione di dire che peggio di Rossi era difficile poter fare..è un bravo pilota ma si sente il migliore di tutti..

  6. patty

    2013/02/07 at 3:51 PM

    vorrei ricordare ai due piloti ufficiali ducati che il bollito valentino 46 nell terzo giorno di test l’anno scorso ha girato 2.oo824

  7. Ezio Balsamo via Facebook

    2013/02/07 at 4:03 PM

    dai Dovizius hai tempo

  8. Alessandro Metalli via Facebook

    2013/02/07 at 4:11 PM

    questo dovi che dice di vincere il mondiale in due anni adesso cosa dice.

  9. Bhè, mi auguro che ben pochi “riders” potessero immaginare o sperare il contrario…

  10. Francesco Guglielmi via Facebook

    2013/02/07 at 5:53 PM

    mmmmmamma mia!!!!!!!!!! ma che e’ un cancello non lo ammettono!!

  11. Sandro Mura via Facebook

    2013/02/07 at 9:07 PM

    Bravino ma un po troppo presuntuoso !

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp