Connect
To Top

Stoner trionfa al MotoGp d’Olanda 2008: Assen di Bastoner!

Sorprese e colpi di scena al MotoGp d’Olanda 2008 tranne una: com’era immaginabile Stoner ha vinto, ovvero, vince, stravince, massacra tutti, e taglia il traguardo con un margine abissale. A questo punto concedetemi un giochino di parole: Assen di Bastoner!

Ma come annunciato, è stata una gara di sorprese fin dall’inizio, con Valentino Rossi che parte male e finisce peggio, perdendo il posteriore e scivolando fuori al primo giro, portandosi dietro, così, il povero Depuniet. Risultato: gara finita per Depuniet, e The Doctor che rimonta in sella per guadagnarsi, a fatica, l’undicesima posizione a fine gara. Peccato, soprattutto per il motomondiale. Ma tempi alla mano, quest’oggi l’australiano della Ducati sarebbe stato fuori portata comunque, anche se tutto questo non fosse successo.



Ancora, sempre al primo giro va fuori anche De Angelis che vede sfumare, così, la possibilità di riscatto dopo un turno di qualifiche poco soddisfacente.

Ma la vera “sfiga” della giornata l’ha vissuta Hayden, che a bordo della sua Honda HRC vive l’incubo inenarrabile della beffa delle beffe: dopo un’ottima gara, costantemente al terzo posto alle spalle del compagno di squadra, finisce la benzina a pochi metri dalla fine, vedendosi sfilare la terza posizione da Edwards proprio sul traguardo. Se la ride sornione Texas Tornado, mentre Hayden mastica amaro per il podio mancato.

Il secondo posto, dopo la solita ottima partenza, va a Dani Pedrosa. Un piazzamento, che per lui, vale quasi quanto un successo: lo spagnolo adesso è primo nella classifica del motomondiale.

Ricapitolando:

  • Stoner
  • Pedrosa
  • Edwards
  • Hayden

Questi i primi 4 a tagliare il traguardo.

Il prossimo appuntamento con la MotoGp è per il Sachsenring, gran premio di Germania, 11/13 luglio 2008.

2 Comments

  1. Pingback: Melandri ancora con Ducati per le prossime 2 gare | Pianeta Riders

  2. Pingback: MotoGp Assen 2009: presentazione della Gara più orari e programmazione TV | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp