Connect
To Top

Qualifiche MotoGP Giappone, Motegi, 2014: Dovizioso guida la griglia di partenza

Spettacolare finale di qualifiche a Motegi, MotoGP Giappone 2014: Dovizioso conquista la Pole con Ducati davanti a Valentino Rossi. Griglia di partenza e commento

[divider]

Italiani scatenati nelle qualifiche di Motegi. A conquistare il round a tempo è un solido Andrea Dovizioso, che stoppa le aspirazioni degli avversari con un insuperabile 1.44.502, crono sufficiente a tenere dietro la concorrenza Jap, a testimonianza di una Ducati in lenta ma sempre costante rimonta.
A tenere alte le sorti del tricolore in vetta al tabellone
, arriva anche la Yamaha M1 di Valentino Rossi, che conquista la seconda casella in griglia di partenza accusando un ritardo di appena 55 millesimi, nonostante il Twin Ring non sia esattamente uno dei sui circuiti preferiti. Chiude la prima fila Daniel Pedrosa, protagonista di una caduta (fortunatamente senza conseguenze) proprio a fine qualifiche, durante l’ultimo giro lanciato.

Ribolle di carica agonistica il gruppo degli inseguitori alle spalle dei primi 3. Nell’ordine, Marquez, Lorenzo e Iannone spremeranno sin da subito, sin dal semaforo al via, ogni cavallo a disposizione dei loro prototipi per non perdere il contatto con le posizioni di vertice. C’è un mondiale in ballo per Marquez… e l’inesauribile voglia di rompergli le uova nel paniere da parte di Lorenzo. Da non sottovalutare, poi, l’insaziabile desiderio di emergere e la generosità del polso destro di Andrea Iannone. A seguire, la griglia di partenza completa

[divider]

[divider]

Qualifiche MotoGP Giappone 2014

01- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – 1’44.502 (Factory) *
02- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.055 (Factory)
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.253 (Factory)
04- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.273 (Factory)
05- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.282 (Factory)
06- Andrea Iannone – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 0.352 (Factory) *
07- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 (Factory)
08- Cal Crutchlow – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 (Factory) *
09- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V (Factory)
10- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 (Factory)
11- Aleix Espargaro – NGM Forward Racing – Forward Yamaha (Open)
12- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V (Factory)
13- Yonny Hernandez – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 (Factory) *
14- Nicky Hayden – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R (Open)
15- Scott Redding – GO&FUN Honda Gresini – Honda RCV1000R (Open)
16- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 (Open)
17- Katsuyuki Nakasuga – YAMALUBE Racing Team with YSP – Yamaha YZR M1 (Factory)
18- Hiroshi Aoyama – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R (Open)
19- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Honda RCV1000R (Open)
20- Alex De Angelis – NGM Forward Racing – Forward Yamaha (Open)
21- Danilo Petrucci – Octo Iodaracing Team – ART GP14 (Open)
22- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia (Open)
23- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Avintia GP14 (Open)
24- Broc Parkes – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia (Open)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp