Connect
To Top

MotoGp novità 2013: arriva la licenza a punti

D’ora in poi, anche i piloti del Motomondiale, proprio come gli utenti della strada, dovranno stare attenti a non sgarrare. La Dorna, infatti, introdurrà nel 2013 una sorta di “patente a punti”: ai trasgressori verranno assegnati dei punti penalità.

Non è uno scherzo. La licenza a punti è una delle novità che verranno introdotte dal prossimo anno nel Motomondiale. L’obiettivo? bacchettare i piloti più irruenti, quelli che, attraverso manovre pericolose e azzardate, possono mettere in pericolo gli altri Riders.

Come funziona? Tutte le scorrettezze e le sportellate di troppo saranno sottoposte a penalità “a punti”. La direzione può sanzionare un pilota con un numero di punti compreso tra uno e dieci. Quest’ultimi saranno sommati durante la stagione e, raggiunta una determinata soglia, il Rider in questione incorrerà in diverse penalità: quattro punti sanciranno la perdita di posizioni in griglia, sette decreteranno la partenza dalla pit-lane nella gara successiva e, infine, la squalifica dal GP successivo, che arriverà raggiunta quota dieci.

E una volta consumati tutti i punti cosa succede? No, nessuno dovrà iscriversi a scuola guida per azzerare le penalità! Verranno automaticamente rimosse dalla direzione gara.

Insomma, ci chiediamo se quest’ultima trovata possa essere un passo importante per innalzare la sicurezza dei piloti o, viceversa, si rivelerà l’ennesimo scivolone Dorna, a danno di uno spettacolo che pare già abbastanza compromesso.


5 Comments

  1. Luciano de Belvis via Facebook

    2012/12/21 at 12:47 PM

    che BUFFONATA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Andrea Francisko Comuzzi via Facebook

    2012/12/21 at 12:50 PM

    (foto andir poco epica XD) come idea per la sicurezza può anche starci
    .. Ma le sportellate fanno parte della gara
    .. Per me è una cagata in fin dei conti devono gareggiare

  3. Marco Tamburini via Facebook

    2012/12/21 at 1:15 PM

    In SBK la metà dei piloti partirebbe dalla pit-lane o salterebbero il gran premio successivo… 🙁

  4. MARCELLO

    2012/12/26 at 10:58 PM

    SEMBRA UN REGOLAMENTO PER TUTELARE IL BIG (HONDA) MA SE NE VA DELLA SICUREZZA BENVENGA. PERò FACCIO FATICA A RICORDARE “OMICIDI”
    AL MASSIMO QUALCUNO A PERSO PUNTI E HA TROVATO QUALCHE GARZA (NELLA PEGGIORE) MA FA PARTE DELLE GARE… . DOPOTUTTO I DRAMMI CHE ABBIAMO DOVUTO VIVERE SONO IMPUTABILI ALLA SFORTUNA E A CIRCUITI ORAMAI POCO ADATTI ALLE NUOVE VELOCITà IN CURVA NON A SCORRETTEZZE DEI PILOTI (A PARTE UNO CON IL N°3 CHE UNA VOLTA HA QUASI MANDATO A MURO UN FAMOSO PILOTA CHE CHE PORTAVA IL N°46 .LO RICORDIAMO TUTTI IL GOMITINO A BANDIERA NO? MA PER ABBATTERE CERTI CAVALIERI CI VUOLE DI PIù)…..

  5. ambrosini walter

    2013/01/01 at 9:46 PM

    e distruggiamo la motogp, già sembra di vedere la formula 1

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp