Connect
To Top

MotoGP, Ben Spies ci ha parlato del suo futuro: niente SBK, ma solo per il momento!

Siamo stati alla conferenza stampa con Ben Spies, organizzata da HJC presso il concessionario Yamaha Valli Moto a Lissone. SBK? MotoGP? Ecco cosa ci ha rivelato il Pilota statunitense sul suo immediato futuro.

HJC, nota azienda di caschi che segue Spies dal lontano 2001, in collaborazione con il concessionario Yamaha VALLI MOTO di Lissone, ha permesso a giornalisti e addetti ai lavori di incontrare il Rider Texano. Un’ottima occasione per fare chiarezza sul suo futuro nelle competizioni motociclistiche, dopo l’ultima deludente stagione nel Team Ufficiale Yamaha in MotoGP.

Nonostante Ben sia un Rider di quelli tosti, infatti, le difficoltà di una stagione 2012, sfortunata e poco proficua sul fronte dei risultati, hanno fatto ipotizzare di tutto: dai contatti con il Team Gresini e Tech3, fino al ritorno in SBK a fianco di Melandri. Insomma, tanta carne al fuoco, ma poche certezze per una stagione 2013 dai contorni sempre più incerti.

Cominciamo a tranquillizzare subito i suoi numerosissimi Fan che lo vogliono ancora nel Motomondiale. Texas Terror ci rivela che l’anno prossimo correrà in MotoGp, anche se non smentisce le numerose offerte giunte dal circus SBK. Una scelta non facile visto che, nel 2009, anno del suo debutto, Ben vinceva il suo primo titolo proprio nelle Derivate di Serie. Lui stesso ricorda con entusiasmo quella bellissima stagione, come un’esperienza da icorniciare.

Chi, invece, lo vorrebbe di nuovo in SuperBike non si demoralizzi. Per Ben “… la Superbike è come una grande famiglia” e non smentisce che, in futuro, possa tornare a “sportellare” con i compagni delle Derivate, per i quali nutre un grande rispetto.

Per Spies, il 2013 sarà quindi una nuova opportunità, una nuova sfida in MotoGP. Un pilota che necessita di novità e di cambiamento. In Yamaha, le cose purtroppo non hanno funzionato ma il Campione americano afferma con convinzione di voler continuare a lavorare sodo con la sua squadra per migliorare di gara in gara e agguantare un podio in questa tentennante stagione 2012.

Un Ben rilassato che però, allo stesso tempo, non vuole saperne di mollare la presa.

Questa è stata l’impressione trasmessaci fin dai primi minuti di conferenza stampa. E Nonostante stia passando un dei momenti più ardui della sua carriera agonistica, Texas Terror non ha alcuna intenzione di demordere, confortato anche dai numerosissimi fans accorsi da ogni dove… in fila per un autografo o per farsi firmare il proprio HJC.

A Valencia, Ben avrà la possibilità di testare la nuova creatura che lo accompagnerà nel motomondiale 2013. Tra gli addetti ai lavori si vocifera – e sembra oramai certo – che si tratterà di una Ducati Pramac, ma nulla è ancora ufficiale. Per l’ufficializzazione dovremo attendere almeno il Gp di Misano. Vi terremo aggiornati. Stay tuned!


1 Comment

  1. Michele

    2012/09/07 at 9:10 AM

    un grande Campione che si è bruciato. E il prossimo andrà KO con la Ducati. Doveva rimanere in Superbike.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in interviste