Connect
To Top

MotoGP Austin, USA, 2015, Rossi: non sarà facile ma ci proveremo!

La pista non li favorisce, ma Valentino e Jorge ce la metteranno tutta. Le dichiarazioni dei piloti Yamaha in vista del week-end di gara ad Austin, Texas, MotoGP 2015

[divider]

Arrivare negli USA, con la vittoria nella prima gara di stagione in tasca, è di sicuro il carburante migliore per un rider alla riscossa come Valentino. Voler prendersi una bella rivincita sulla sfiga, che lo penalizzato in Qatar, non è una motivazione da meno per Jorge.

I piloti Yamaha raggiungono il Texas per il Red Bull Grand Prix of The Americas (QUI tutti gli orari), consapevoli che sarà un finesettimana duro, su una pista non esattamente favorevole alle loro M1, ma desiderosi di dare il tutto per tutto pur non darla vinta agli avversari targati Honda e Ducati.
Ce la faranno?

A seguire, le dichiarazioni pre-gara di Rossi e Lorenzo

Valentino Rossi

“Iniziare il campionato con una vittoria è davvero bello ma, ora dobbiamo cercare di essere competitivi come in Qatar anche altrove. Austin non è la nostra pista preferita. Anche se il tracciato è molto moderno e mi piace in alcuni punti, i due lunghi rettilinei sono un punto debole per noi. I nostri avversari sono forti, ma è anche vero che la nostra moto è migliorata moltissimo. Sono felice per il mio feeling con la YZR – M1. Lavoreremo duramente per trovare la migliore soluzione, come abbiamo fatto a Losail. Dopo la vittoria in Qatar siamo tutti molto motivati ​​e siamo pronti per un altro fine settimana. Vorrei salire sul podio. Non sarà facile, ma ci proveremo!”

Jorge Lorenzo

“Il Qatar oramai è passato, credevamo che il nostro risultato sarebbe stato migliore, ora mi sto concentrando solo sulla prossima gara ad Austin. Non vedo l’ora di correre di nuovo su questa pista, anche se non è un tracciato che si adatta alla nostra moto. In passato sono stato in grado di salire sul podio, quindi voglio fare del mio meglio in Texas e cercare di rimanere il più concentrato possibile, come ero in Qatar. Sono ansioso di correre, perché mi sento molto in forma e mentalmente forte. Speriamo di poter fare un lavoro migliore rispetto allo scorso anno, perché sia io che la moto siamo migliorati e, forse, anche i nuovi pneumatici ci danno la possibilità di lottare meglio per la gara. Da parte mia, c’è tutta l’intenzione di spingere al massimo.”


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp