Connect
To Top

MotoGP Assen Olanda 2012: orari, programmazione TV e presentazione della gara

Il Motomondiale si prepara ad accendere i motori su uno dei circuiti più affascinanti dell’intero Circus. Attenzione, si corre di sabato!

A darsi battaglia sul mitico TT di Assen saranno i protagonisti della stagione 2012 capitanati dalle Yamaha di Lorenzo e Spies – ma anche dalle Tech3 di Crutchlow e Dovizioso – grandi favorite sul tracciato olandese. Il circuito, infatti, sembrerebbe esaltare le doti delle M1, che potrebbero mettere in grave difficoltà le Honda, nonostante la voglia di Stoner e Pedrosa di riprendere lo scettro e riconquistare la leadership. E in caso di pioggia, occhio alle Rosse… Valentino e Nicky potrebbero riaffacciarsi in cima al tabellone!

Prima di addentrarci nella consueta analisi pre-gara diamo uno sguardo agli orari e alle dirette TV di Assen 2012 che, lo ricordiamo, si corre con un giorno di anticipo rispetto al normale: qualifiche venerdì 29, e gara sabato 30.

[divider]

Orari e Programmazione TV MotoGP Assen, Olanda, 2012

Giovedì 28 giugno 2012

  • ore 09.15, Moto3, prove libere 2
  • ore 10.10, MotoGP, prove libere 1
  • ore 11.10, Moto 2, prove libere 1
  • ore 13.15, Moto3, prove libere 2
  • ore 14.10, MotoGP, prove libere 1
  • ore 15.10, Moto 2, prove libere 1

Venerdì 29 giugno 2012

  • ore 09.15, Moto3, prove libere 3
  • ore 10.10, MotoGP, prove libere 3
  • ore 11.10, Moto 2, prove libere 3
  • ore 13.00, Moto3, Qualifiche – diretta Italia 1
  • ORE 13.55, MOTOGP, QUALIFICHE – DIRETTA ITALIA 1
  • ore 15.10, Moto 2, Qualifiche – diretta Italia 1

Sabato 30 giugno 2012

  • ore 08.40, Moto3, Warm Up
  • ore 09.10, Moto 2, Warm Up
  • ore 09.40, MotoGP , Warm Up
  • ore 11.00, Moto3, Gara – diretta Italia 1
  • ore 12.20, Moto 2, Gara – diretta Italia 1
  • ORE 14.00, MOTOGP, GARA – DIRETTA ITALIA 1


Se da un lato Casey Stoner tenterà di ribadire di non essere ancora sazio di vittorie, provando a vincere il GP, sono tanti i protagonisti pronti a schierarsi al via col coltello tra i denti. Primo tra tutti, il leader della classifica iridata, Jorge Lorenzo, che arriva ad Assen con una doppia missione: consolidare la leadership e prendersi una rivincita dopo la “sfortunata” scorsa edizione. Ma anche il suo compagno di squadra Ben Spies, vincitore lo scorso anno, è affamato di riscossa, dopo un inizio di stagione non all’altezza del suo talento. Entrambi i piloti hanno un ottimo rapporto con i cordoli del TT e sapranno dare di certo filo da torcere agli avversari.

Ma a catalizzare ancora l’attenzione di tanti, nel GP di Olanda, saranno anche Valentino Rossi e la Ducati. The Doctor, dopo il WDW, è tornato a parlare con toni entusiastici della Rossa (e chissà che non sia complice qualche bella promessa per il futuro giunta dalla nuova gestione Audi)… certo, si spera ancora nella pioggia, ma Vale ha ottenuto ben 7 vittorie in carriera ad Assen… e chissà che talento ed esperienza non facciano stavolta la differenza. Che sia la volta buona per vedere il campione di Tavullia sfidare lo stradominio giapponese ai vertici del tabellone? Nel dubbio, meglio fiondarsi davanti alla TV e non perdere la gara.

Spiegazione del Circuito

Tracciato spettacolare, il Van Drenthe, nonostante sia stato parzialmente addomesticato dai recenti interventi del 2006. Un circuito in grado di esaltare le doti del pilota grazie all’elevata possibilità di “personalizzare” le traiettorie e al notevole grip dell’asfalto che regge bene anche in condizioni di bagnato (ipotesi assai frequente a queste latitudini).

Lungo i 4,555 Km del percorso, piuttosto stretto, si incontrano 11 curve a sinistra e 6 a destra, molto variegate, con curvoni veloci da 3°/4° marcia e repentini cambi di direzione; il rettilineo principale misura 970 metri. Tra gli imperativi categorici del circuito, vietato commettere errori! Ogni sbavatura o imperfezione in prossimità di una curva, finisce col proiettarsi anche sulle successive, senza possibilità di recupero. Insomma, Assen non perdona: si sbaglia a caro prezzo perdendo decimi preziosi nel tempo sul giro. Per conoscere meglio il TT, ecco uno splendido video on-board.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp