Connect
To Top

MotoGP Assen 2014, Rossi: “quest’anno mi sento forte ovunque”

Il Team Yamaha si prepara per l’assalto al TT di Assen, MotoGP, Olanda 2014. Il commento di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo in vista della gara

[divider]

Lo scorso anno, fu proprio The Doctor, al termine di una performance memorabile, ad affiggere il suo nome in cima al podio. Una vittoria attesa, e voluta ad ogni costo, che quest’anno Valentino proverà a bissare, nonostante un avversario ostico e talentuoso come il giovane Marquez. Un Valentino che, nelle sue dichiarazioni pre-gara, non ha remore a sostenere di sentirsi forte, quest’anno, su ogni circuito. A seguire – dopo avervi ricordato che ad ASSEN si corre di sabato – le dichiarazioni dei piloti Yamaha in vista della gara.

Valentino Rossi

Assen è una grande pista, una pista buona per la Yamaha. Il meteo sarà molto importante qui. Non si sa mai se farà caldo o freddo, o se si correrà su asciutto o bagnato. La Gara dell’anno scorso è stata indimenticabile ma, onestamente, quest’anno mi sento forte quasi ovunque quindi dobbiamo cercare di battere la difficile concorrenza

[divider]

[divider]

Jorge Lorenzo

“Dopo un po’ di un fine-settimana deludenti fino a Barcellona, dove ho dato il mio meglio, anche se alcune circostanze non ci hanno aiutati, viaggiamo in Olanda con un sacco di ottimismo. A Barcellona abbiamo faticato un po ‘con l’accelerazione, soprattutto nell’ultima parte della pista, dove eravamo più forti in passato. Quest’anno, a causa di ciò, non ho potuto lottare davanti per la vittoria. Successivamente, nel corso di due giorni di test, abbiamo trovato alcune soluzioni per risolvere il problema e abbiamo provato cose nuove che ci dovrebbero aiutare a ridurre il gap con i nostri principali avversari. Non vedo l’ora di correre ad Assen, è forse il mio circuito preferito. E’ un bel tracciato, caratterizzato da alcune curve veloci e da un rettilineo che sembra buono per le Yamaha. Negli ultimi anni non ho ottenuto tanti buoni risultati qui, ma sono comunque sempre riuscito a trovare un buon set up e a guidare nel mio modo migliore. La scorsa stagione ho finito quinto dopo un intervento chirurgico alla clavicola e ho sofferto molto… ma ho anche potuto concludere una gara molto speciale. In ogni caso, guardando al futuro, Assen è un’ottima occasione per fare del mio meglio e cercare di ottenere la mia prima vittoria. Vedremo!”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp