Connect
To Top

MotoGp 2013: Stoner, leggenda del motociclismo

A 27 anni ha lasciato le corse con due titoli MotoGp in tasca. Per Stoner ora è arrivato il momento di entrare nella Hall Of Fame del Motomondiale

[divider]

Casey Stoner entra a far parte della Hall of Fame della MotoGp. L’ex iridato 2007 (Ducati) e 2011 (Honda) ritiratosi lo scorso anno a soli 27 anni, verrà insignito del titolo di MotoGp Legend durante il weekend australiano di Phillip Island. Per il “Paese dei canguri”  sarà il terzo pilota nell’Olimpo dei grandi dopo Mick Doohan e Wayne Gardner.

«L’ultima volta che l’ho visto è stato a Valencia lo scorso anno – ha detto Carmelo Ezpeleta, Ceo della Dorna – Gli ho chiesto se potevamo candidarlo e lui ha risposto che sarebbe stato un grande onore.”

19 Comments

  1. Augusto Ignesti

    2013/10/17 at 11:01 AM

    Forse solo Stoner, con la stessa Honda può battere Marquez!
    Psicologicamente e mentalmente, nell´arco di tutto il mondiale, il solo che potrebbe batterlo è Lorenzo, che però non ha una Honda!

  2. Viktor Kurtz

    2013/10/17 at 11:12 AM

    si Coniglio mannaro………

  3. Saverio Bo Falbo

    2013/10/17 at 11:13 AM

    Nessuno può battere marquez….. nessuno.

  4. Giggi Playmobil

    2013/10/17 at 11:38 AM

    con Marquez state tutti per ripetere l´errore di valutazione che faceste con Rossi.. HRC regna.. non lo dimenticate..

  5. Alessandro Torresi

    2013/10/17 at 11:40 AM

    Leggenda del motociclismo 2 miseri mondiali e fuga per la paura…..mah ………e joey Danlop allora cos´è

  6. Giggi Playmobil

    2013/10/17 at 11:46 AM

    guardate che la motogp non e’ mica una corsa dove vince il migliore, la motogp e’ uno spettacolo PRIVATO con l’intento di vendere i diritti pubblicitari del marchio motogp (la Dorna, proprietaria dello spettacolo PRIVATO) e promuovere il marchio delle moto.

    quindi i registi sono le finanziarie proprietarie della Dorna e le case produttrici di moto.
    gli attori (i piloti) eseguono il copione del regista… non vince il migliore ma chi capita nel momento giusto sulla moto che deve vincere. fanno un po’ per uno….. honda, poi un po’ yamaha, poi un attimo di ducati, poi di nuovo honda, tra poco di nuovo yamaha, poi anche ducati (dipendera’ dal potere politico di audi).

    insomma, si mettono d’accordo prima.

    – Rossi? il pilota piu’ mediatico che si sia mai visto, usato al meglio per lo spettacolo di promozione, fatto girare a dovere (aprilia, honda, yamaha, ducati) dove era stato gia’ tutto organizzato per farlo vincere e diventare l’idolo della gente comune, nella testa delle quali il marchio delle moto non era ancora entrato.

    – Stoner? andava troppo forte ma non era mediatico per cui doveva (come avvenuto) rimanere piazzato in un team che non desse troppo fastidio.

    – Lorenzo? forte pure lui ma poco mediatico, non fara’ piu’ niente, il (gia’ scelto dai registi) sostituto di Rossi per la promozione dei marchi e’ Marquez. lo vedrete per alcuni anni ancora in honda (ciclo honda) poi passera’ come Rossi in yahama, sempre che non arrivi un altro piu’ mediatico di lui che allora piazzeranno in yamaha (per cui Marquez restera’ in honda) e che faranno vincere col solito enorme vantaggio delle gomme.

    ……altro aneddoto: quest’anno era stato deciso fosse l’anno del lancio di Marquez, anche se Rossi tornato alla yamaha tirava mediaticamente ancora.
    allora Carmelo ha provato di giocare alla prima gara la carta Rossi dandogli una gomma speciale (ricordate che rimonta favolosa in Qatar?).
    la honda giustamente si e’ arrabbiata e ha detto: manteniamo i patti.
    Carmelo ha dovuto mantenere la promessa e alla quarta gara hanno dato a Lorenzo e Rossi una gomma da schifo, cosi’ che sono arrivati 7mo e 12mo (a 28 sec e 1:16 dal primo). poi ha finito dicendomi: vedrai che tutti si scorderanno subito di sta cosa perche’ non ne parleremo sui media.
    http://www.cppib.com/en/home.html
    questi sono gli altri capi di Ezpeleta. sempre inglesi ovviamente, sono loro i padroni del denaro.
    in F1 e’ lo stesso e Londra era e rimane il centro di tutto. show is business.”

  7. Cristiano P Camomilla

    2013/10/17 at 11:46 AM

  8. Bucolo Alessio

    2013/10/17 at 11:48 AM

    A me è sempre stato sul caz… !! Va bene il titolo vinto con ducati , ma non ha mai avuto il carisma che un campione vero deve avere … Anzi !!! Lui e i suoi mal di pancia non mi mancano per niente !!! Il primo pilota che sta a casa in malattia nella storia !!!

  9. Gianluca Focaia

    2013/10/17 at 11:57 AM

    Ma non stava 3 metri sotto terra questo???

  10. Matteo Maggiolini

    2013/10/17 at 11:58 AM

    ma mi spiegate x cosa

  11. Kobra Sessanta Quattro

    2013/10/17 at 12:03 PM

    Ma di che?

  12. Roberto Valdemburg

    2013/10/17 at 12:12 PM

    Assurdo

  13. Reza Capraro

    2013/10/17 at 12:20 PM

    Se lui è leggenda Valentino Rossi cosa è. Leggenda Mi sembra azzardato come aggettivo. Già Lorenzo può vantare carriera migliore della sua e Marquez è un fenomeno in crescita.

  14. Matteo GoldenBoy Zamori

    2013/10/17 at 12:39 PM

    ahahaha la leggenda del Castoro, giusto per i piu piccoli 😀

  15. Francesco Guglielmi

    2013/10/17 at 12:42 PM

    ora leggenda mi pare un po eccessivo!

  16. David

    2013/10/17 at 3:27 PM

    Leggenda e pure cristallina, vai a vedere quante vittoria ha fatto il dottore sulla rossa, andatevi a rileggere le interviste degli altri piloti quando seguivano la scia di Stoner.
    Faceva linee che nessun altro faceva, non era un attore del circo e allora?
    Tenetevi il buffone e non smerdate uno dei piloti che meriterebbe un rispetto fuori dal comune.
    Ha rinunciato a un ingaggio di 5 ml a stagione, non è andato in ducati a farsi dare 15 ml a stagione come il vostro dottore (ormai poco più che un ex pilota)

  17. Fabrizio Molinari

    2013/10/17 at 1:42 PM

    Quello che ha fatto Casey non lo fará mai nessun´altro per questo è leggenda!!! Cio che ha fatto rossi lo fará qualche altro raccomandato per questo lui non lo sará mai!!!

  18. Carrozzeriasartini Alessandro

    2013/10/17 at 2:06 PM

    Fack you

  19. Giacomo Meiattini

    2013/10/17 at 2:46 PM

    Qui siamo un po´ troppo partigiani. Questo ha stracciato tutti con due moto completamente diverse, fra cui una su cui il nostro beneamato pilota nazionale non c´ha cavato un ragno dal buco. Grande!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp