Connect
To Top

Moto GP Giappone 2013: vittoria di Lorenzo, Mondiale aperto!

Jorge Lorenzo,  Roccioso a Motegi,  MotoGP 2013, conquista una vittoria fondamentale su Marquez e tiene aperto il Mondiale per Valencia. Risultati e commento.

[divider]

Avete presente quella canzone di Battisti? Oggi Jorge Lorenzo ci ha mostrato esattamente come può uno scoglio arginare il mare. Vola lo Yamahista sulla sua M1, tenendo dietro le Honda, con una solidità sorprendente, sin dalla partenza. E anche quando, ad inizio gara, due errori di Rossi (in quel momento secondo) gli tolgono l’intercapedine che gli proteggeva le spalle dagli attacchi HRC, Jorge non batte ciglio e continua a martellare la pista senza sosta, senza alcun cedimento. Una prova di muscoli, talento e solidità emotiva davvero rara! Con la vittoria in Giappone, Lorenzo tiene aperto il mondiale, rinviando tutto all’ultima di Valencia… che si preannuncia un appuntamento davvero infuocato!

Con un Lorenzo così, a Marquez non rimane che inseguire. Dopo un tentativo di attacco a 10 giri dalla fine, per lo spagnolo è evidente che non c’è nulla da fare… oggi la M1 è un invalicabile bastione… meglio tirare i remi in barca, prendersi punti importanti da secondo, e rinviare tutto a Valencia. Chiude il podio la seconda Honda di Daniel Pedrosa, mentre Rossi, dopo gli errori iniziali, finisce sesto alle spalle dei soliti Bautista e Bradl. Applausi al tedesco che lotta e guida forte nonostante i pochi giorni trascorsi dall’intervento

Risultati MotoGP Motegi 2013

01- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 24 giri in 42’34.291
02- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 3.188
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 4.592
04- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 19.755
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 22.810
06- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 24.637
07- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 27.496
08- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 30.969
09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 37.010
10- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 42.944
11- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha YSP Racing Team – Yamaha YZR M1 – + 53.345
12- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1’03.213 (CRT)
13- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1’06.840 (CRT)
14- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1’08.218
15- Yonny Hernandez – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1’18.240
16- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1’19.108 (CRT)
17- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1’21.174 (CRT)
18- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 1’30.546 (CRT)
19- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 2’23.358 (CRT)
20- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – a 1 giro (CRT)
21- Damian Cudlin – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – a 1 giro (CRT)
22- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – a 1 giro (CRT)

4 Comments

  1. Francesco Paolo Tannoia

    2013/10/27 at 6:41 AM

    Ducati dovrebbe un attimo fermarsi e capire se vivere o morire…

  2. Stefano Mosca

    2013/10/27 at 7:03 AM

    gli stanno dando la moto 2012 😉

  3. Riccardo Chicco Rigamonti

    2013/10/27 at 7:05 AM

    CRUTCHLOW-DUCATI: scelta sbagliata da entrambe le parti. Un pilota dal rendimento decisamente altalenante ed un nuovo progetto motociclistico che necessita di solide basi per essere portato avanti… Il prossimo anno li troviamo dalla P12 in giù…

  4. Marco Zavoli

    2013/10/27 at 7:17 AM

    A crutchlow la yamaha sta dando la moto di inizio campionato senza evoluzioni, la prova è che oggi ha girato piu lento anche in velocità massima di Smith, del resto lo farebbe chiunque,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp