Connect
To Top

Mercato piloti MotoGP: Cal Crutchlow in Suzuki nel 2015?

Crutchlow in Suzuki nel 2015: un’ipotesi avvalorata da alcuni recenti incontri tra il management della casa giapponese e il pilota britannico, attualmente in forze al Team Ducati

[divider]

Dello scontento di Cal Crutchlow per l a deludente avventura in Ducati vi abbiamo già detto QUI appena qualche giorno fa. Scontento, che potrebbe portare il pilota britannico a sfruttare la clausola che gli consentirebbe di sciogliere il contratto per il 2015, al fine di approdare ad un altro Team. E non stupisca, quindi, che proprio alla porta di Crutchlow – uno dei Rider più promettenti del campionato dello scorso anno – sia andata a bussare l’arrembante Suzuki, pronta per un rientro in grande stile in MotoGP.

Al momento, come riferisce il mag britannico MCN, si è trattato di un semplice incontro per confrontarsi sul futuro, come altri avvenuti tra la casa giapponese e alcuni dei piloti più papabili sul mercato, come Dovizioso, Iannone ed Espargarò. Ma lo stesso Brivio – Team manager Suzuki – non nasconde a MCN un certo interesse per Cal: “Abbiamo parlato con Cal. E’ ben noto che ha un’opzione per decidere se continuerà con Ducati la prossima stagione, quindi immagino che prima di prendere questa decisione vorrà valutare le alternative. Non credo che l’alternativa sarà quella di rimanere a casa, quindi se io fossi Cal, prima di decidere se continuare o meno in Ducati, mi guarderei intorno e vedrei cosa è disponibile…. e credo che questo è quello che sta facendo con noi.

Poi, sempre Brivio a proposito della rosa dei “papabili” – Dovizioso, Crutchlow ed Espargarò –  ha aggiunto: “in realtà non è una lista di soli due o tre nomi. Credo che sia corretto che si cerchi di capire chi è disponibile, ma è anche importante che il pilota sia veramente motivato a far parte della nostra sfida. Suzuki rappresenta una sfida, perché al momento non stiamo correndo in MotoGP ed è difficile giudicare il potenziale della nostra moto. Così, è necessario aver fiducia su cosa possiamo fare (ndA, senza dati tangibili). E abbiamo bisogno di capire se il pilota è disposto a prendersi il rischio di questa sfida“.


1 Comment

  1. Ezio Balsamo

    2014/06/27 at 11:25 AM

    SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII…………………………..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp