Connect
To Top

Libere venerdì MotoGP Giappone 2014: miglior tempo per la Ducati di Dovizioso

Prove libere 2 Motegi 2014. Classifica finale, tempi, commento e dichiarazione di Dovizioso dopo il best crono con la Ducati

[divider]

Parte subito col turbo la trasferta giapponese per i Rossi di Borgo Panigale. O meglio, un turbo a metà, con Dovizioso super-sprint, davanti a tutti, ed un Crutchlow – con la testa oramai altrove -solo 11°. Ecco il commento del Dovi:

“Sono molto contento perché, a parte il giro più veloce che ho ottenuto con la gomma morbida, anche con la gomma media avevo un ottimo passo. Siamo partiti subito bene questa mattina come setup, sia per quanto riguarda il telaio che i controlli elettronici, e questo mi ha permesso di poter spingere forte fin dai primi giri. Oggi è stata una bellissima giornata ma domani dovrò provare a limare ancora qualche decimo dal mio tempo.”

Alle calcagna dell’italiano troviamo Jorge Lorenzo, protagonista atteso a Motegi con la sua Yamaha, staccato di circa 4 decimi alla fine del secondo turno di qualifiche, ma forte del miglior tempo nelle libere 1. Rimane probabilmente lui, al momento, l’uomo da battere sul Twin Ring, soprattutto alla luce dei rilievi cronometrici dei diretti avversari, che vedono Pedrosa 4° (a quasi 6 decimi), Valentino Rossi 5° (con 7.5 decimi di distacco) e Marquez 6° (a 8 decimi dal tempo di Dovizioso).

Terzo posto per l’infiltrato speciale Stefan Bradl, che chiude così il podio virtuale, in attesa di iniziare a fare sul serio nella giornata di domani. A seguire, la classifica completa dei tempi delle libere 2

01- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – 1’45.140 (Factory) *
02- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.440 (Factory)
03- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.497 (Factory)
04- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.587 (Factory)
05- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.750 (Factory)
06- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.799 (Factory)
07- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.901 (Factory)
08- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.965 (Factory)
09- Andrea Iannone – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.967 (Factory) *
10- Cal Crutchlow – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 1.081 (Factory) *
11- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.087 (Factory)
12- Yonny Hernandez – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.157 (Factory) *
13- Aleix Espargaro – NGM Forward Racing – Forward Yamaha – + 1.175 (Open)
14- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 1.431 (Open)
15- Hiroshi Aoyama – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 1.993 (Open)
16- Katsuyuki Nakasuga – YAMALUBE Racing Team with YSP – Yamaha YZR M1 – + 2.040 (Factory)
17- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Honda RCV1000R – + 2.266 (Open)
18- Alex De Angelis – NGM Forward Racing – Forward Yamaha – + 2.373 (Open)
19- Scott Redding – GO&FUN Honda Gresini – Honda RCV1000R – + 2.446 (Open)
20- Nicky Hayden – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 2.835 (Open)
21- Danilo Petrucci – Octo Iodaracing Team – ART GP14 – + 3.124 (Open)
22- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Avintia GP14 – + 3.965 (Open)
23- Broc Parkes – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 4.019 (Open)
24- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 4.181 (Open)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp