Connect
To Top

Campionato Moto2 intervista a Simone Corsi: “Il mono motore Honda? I più contenti sono i meccanici”


La presentazione del CIV 2010 è stata l’occasione per uno scambio di battute con Simone Corsi (ospite dell’evento) a proposito della neonata Moto2, categoria nella quale il giovane pilota corre in sella alla moto del Team Jir. Al termine della gara d’esordio in Qatar, vinta dal giapponese Shoya Tomizawa, Simone è arrivato ottavo, poco dietro il compagno di squadra Mattia Pasini.

Allora Simone, che ci dici di questa prima gara d’esordio in Qatar con la Moto2?

<<E’ stato un buon inizio. il livello di competitività in pista è alto e con più di 30 moto al via si deve sgomitare un bel po’. Inoltre, all’arrivo, i piloti nelle prime posizioni eravamo tutti racchiusi in una manciata di decimi>>.

Quindi la formula del motore Honda per tutti funziona. Insomma, si lotta di più e lo spettacolo aumenta…

<<Il mono motore Honda? I più contenti sono soprattutto i meccanici che non devono faticare troppo>>, ha scherzato il pilota, che poi ha aggiunto “la differenza in gara per ora la fanno l’aerodinamica e il peso della moto. A mano a mano che si andrà avanti col Mondiale si interverrà sempre più a fondo lì dove il regolamento lo consente, soprattutto sul telaio, e a quel punto le differenze si dovrebbero iniziare a percepire anche in gara. Il prossimo appuntamento a Motegi sarà un importante banco di prova per capire ancora meglio la moto e come intervenire>>.

Un grande in bocca al lupo, quindi, a Simone Corsi, che come lui stesso ha anticipato ritroveremo in pista nel prossimo appuntamento col Motomondiale in Giappone, 23 -25 aprile 2010.

1 Comment

  1. Sangue di Cornovaglia

    2010/04/16 at 12:23 AM

    Forte sto ragazzo. Lo tenevo d’occhio anche l’anno scorso, promette bene, anche se questa moto2 ancora non lho capita un gran che

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Competizioni