Connect
To Top

MotoGP Spagna, Aragon, 2011: Casey Stoner sbaraglia tutti. Completano il podio Pedrosa e Lorenzo

L’australiano della Honda mette a segno l’ennesimo colpo espugnando, con un’irresistibile percussione, la roccaforte di Aragon.
Dopo il sorpasso nei primi giri a Ben Spies, partito fortissimo, Stoner imprime alla gara un ritmo forsennato con tempi da incrociatore interstellare. Persino il “padrone di CasaPedrosa si è dovuto arrendere alla supremazia del compagno di squadra, accontentandosi di seguirlo, a debita distanza, fin sotto alla bandiera a scacchi.

Terzo, sul gradino del podio, l’altro spagnolo Jorge Lorenzo. In difficoltà per gran parte della gara, a 10 giri dalla fine il Campione della Yamaha cambia finalmente marcia e sorpassa il compagno Spies, mettendo il muso della sua M1 alle calcagna delle Honda di Stoner e Pedrosa. Ma oramai è troppo tardi: le due RC212V sono davvero troppo lontane.

Marco Simoncelli, quarto, manda in malora un podio virtualmente suo con un dritto a 13 giri dalla fine, a causa del quale si fa sfilare dalle Yamaha di Spies e Lorenzo. La situazione sembra oramai compromessa e Marco rassegnato. Poi, però, qualcosa gli scatta nel casco e – complice anche uno Spies meno tonico – l’italiano sorpassa il texano della Yamaha (che concluderà quinto) conquistando la medaglia di legno… meglio di niente!

Applausi per Bautista che chiude la Top Six riuscendo a piazzare sesta la sua Suzuki, mentre Hayden, settimo, è il primo dei ducatisti a tagliare il traguardo. Valentino Rossi, infine, conlude decimo una delle gare più difficili della stagione, condizionata dalla partenza dalla corsia dei box: penalty imposto dal regolamento per l’utilizzo di un motre in più rispetto ai 6 consentiti.

Da segnalare le cadute di Dovizioso e Abraham a inizio gara, e lo scontro tra Elias e Capirossi: ruota contro ruota e casco del Capirex che picchia duro sull’aslfalto. Per fortuna, nulla di grave.
A seguire, l’ordine d’arrivo completo.

Risultati MotoGP Spagna Aragon 2011

  1. STONER
  2.  PEDROSA
  3. LORENZO
  4.  SIMONCELLI
  5. SPIES
  6. BAUTISTA
  7. HAYDEN
  8. BARBERA
  9. CRUTCHLOW
  10. ROSSI
  11. AOYAMA
  12. DE PUNIET
  13. EDWARDS


3 Comments

  1. RocketGarage via Facebook

    2011/09/18 at 3:33 PM

    qualche bel sorpasso c’è stato , poca roba per dire il vero , almeno fino a quando non si sono stabilizzate le posizioni

  2. Pingback: Valentino Rossi dopo il GP di Aragon 2011: "il tempo è il nostro nemico più grande" | Pianeta Riders

  3. Pingback: Jorge Lorenzo dopo il MotoGP di Aragon 2011: "il numero 1? È solo un adesivo sulla carena" | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in honda