Connect
To Top

Honda Gold Wing F6C 2014: la Super-Roadster a 6 cilindri

Gold Wing F6C 2014. Look da Roadster-Custom muscolosa e un motorone 6 cilindri, dal tiro esagerato, e rombo ba brividi. Se siete tra coloro che non amano passare inosservati, ecco il mezzo che fa per voi.

[divider]

Potente, monumentale, Honda Gold Wing F6C è una moto dal carattere forte, diretta discendente della nobile stirpe “Gold Wing” di cui sfrutta la base tecnica, a partire dal motore boxer a 6 cilindri da 1800cc. Rispetto alla Gran Turismo GL 1800, però, questa versione Roadster-Custom è decisamente più leggera (341 Kg col pieno di benzina) e “manovrabile”, per un’esperienza di guida totalmente nuova.

Honda-F6C

Cavalcatura imponente

Linea ribassata e avantreno imponente – dominato stilisticamente dalla robusta forcella e, subito dietro, dal voluminoso sei cilindri – Honda Gold Wing F6C riesce a mantenere un buon equilibrio stilistico grazie anche al lavoro “di fino” al posteriore,  con il nuovo telaietto reggisella in alluminio che abbassa il piano seduta a 734mm, conferendo alla linea il tipico look da custom-cruiser. A rendere filante l’insieme, infine, contribuisce, insieme al black look della colorazione “Graphite Black” (l’unica disponibile per il mercato italiano), il particolare dei due scarichi laterali, lunghi e in posizione ribassata.

Robusta e maneggevole

La F6C sfrutta un telaio doppio trave in alluminio di ispirazione racing, all’interno del quale il motore è elemento stressato, contribuendo così alla rigidità dell’insieme e quindi all’eccellente comportamento dinamico. Maneggevole, stabile e perciò rassicurante, la F6C vanta un baricentro basso che facilita il pilota nelle manovre a bassa velocità. Grazie poi alla sella bassa e opportunamente sagomata (la larghezza è di appena 300mm), facile poggiare saldamente i piedi a terra nelle manovre di parcheggio.

La forcella telescopica a cartuccia con steli da 45 mm è combinata al monobraccio in alluminio con leveraggio Pro-Link e monoammortizzatore con tecnologia HMAS (Honda Multi-Action System), regolabile manualmente nel precarico molla. Rispetto agli altri modelli della serie Gold Wing (GL1800 ed F6B), la geometria di sterzo della F6C è più “aperta”, da vera ‘power-cruiser’, con un’inclinazione del canotto di sterzo pari a 29°50’ e un’avancorsa di 114 mm, per un interasse di 1.707 mm.

Ruote e Freni (ABS a due canali di serie)

Su una roadster, certi particolari hanno sempre la loro importanza: i nuovi cerchi sono dei berllissimi “10 razze” in alluminio.. L’anteriore è da 19” e monta uno pneumatico ribassato da 130/60-R19, mentre sul cerchio da 17” posteriore è montato un performante pneumatico da 180/55-R17. Completamente nuovo l’impianto frenante con ABS a due canali di serie. All’anteriore i grandi dischi flottanti da 310 mm sono morsi da potenti pinze a 4 pistoncini, mentre al posteriore sull’enorme disco ventilato da 316 mm agisce una pinza a 3 pistoncini.

Motore: erogazione seducente

Chi sceglie un mezzo così, probabilmente è stato anche sedotto dall’idea di dominare tutta la potenza di un grosso Boxer dall’erogazione esaltante a qualsiasi regime e in qualsiasi marcia. Piatto forte di questa F6C è sicuramente il propulsore a sei cilindri contrapposti da 1.832 cc in grado di esprimere un valore di coppia da tir, pari a 167 Nm di  a 4.000 giri/min, mentre il picco di potenza è di 116 CV a soli 5.500 giri/min.

Per quanto riguarda la trasmissione, il cambio a 5 marce prevede l’ultimo rapporto overdrive, per trasferimenti rilassanti a velocità di crociera. La trasmissione finale a cardano è precisa e silenziosa oltre che pratica. E per rendere la guida ancor più confortevole è stato rivisto il rapporto di trazione della leva della frizione, con un carico inferiore ai 60N, in modo che il suo azionamento sia più fluido e leggero.

Il sound prodotto dal sistema di scarico della F6C è entusiasmante. Durante la fase di sviluppo sono stati realizzati i prototipi di oltre 10 impianti, con un numero infinito di terminali e componenti interni. L’obiettivo era ottenere una duplice personalità: un rombo cupo ai bassi regimi e un crescendo acuto ai massimi regimi. Il risultato è decisamente soddisfacente, ed è stato raggiunto con un terminale sinistro dalla capacità leggermente superiore, 3,8 litri rispetto ai 3,3 litri del terminale destro.

Accessori

Per impreziosire il già ricco equipaggiamento della nuova Honda F6C sono disponibili una serie di accessori originali. La lista comprende:

  • -Fari fendinebbia a LED ad alta intensità
  • -Parabrezza
  • -Cavalletto laterale cromato
  • -Cover laterali cromate
  • -Portapacchi posteriore
  • -Borsa da sella in pelle
  • -Deflettori aerodinamici
[toggle title=”Scheda Tecnica” state=”close” ]

MOTORE


Tipo Quattro tempi, 6 cilindri, 12 valvole
(SOHC) raffreddato a liquido
Cilindrata 1.832 cc
Alesaggio × corsa 74 x 71mm
Potenza massima 85 kW (116 CV) / 5.500 giri/min
Coppia massima 167 Nm / 4.000 giri/min
Capacità olio 4,7 litri
ALIMENTAZIONE
Tipo Iniezione elettronica Honda PGM-FI
Capacità serbatoio carburante 23,2 litri
IMPIANTO ELETTRICO
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12V/20AH
TRASMISSIONE
Frizione Lubrificata, multidisco con molle
Cambio 5 marce, con overdrive
Trasmissione finale Cardano / 2.750 (33/12)
TELAIO
Tipo Romboidale; a doppio trave in
alluminio con tripla sezione
scatolata
CICLISTICA
Dimensioni (L×L×A) 2.473 x 942 x 1.154mm
Interasse 1.707 mm
Inclinazione cannotto sterzo 29°50’
Avancorsa 114 mm
Altezza sella 734 mm
Altezza da terra 147 mm
Peso o.d.m. con pieno di benzina 341 kg
Raggio di sterzata 3,7 m
SOSPENSIONI
Tipo Ant: Forcella telescopica con steli
da 45mm
Post: Pro-Link, Pro-Arm con
regolazione dal precarico molla.
RUOTE
Tipo Ant: A sezione alveolare a 10 razze
in alluminio pressofuso
Post: A 10 razze in alluminio
pressofuso
Cerchi
Ant: 19M/C x MT3.5
Post: 17M/C x MT5.5
Pneumatici Ant: 130/60R19M/C (63H)
Post: 180/55R17M/C (73H)

FRENI
Tipo ABS a due canali.
Ant: Doppio disco idraulico 310 x
4,5 mm con pinza a 4 pistoncini,
rotori flottanti e pastiglie in metallo
sinterizzato
Post: Disco ventilato 316 x 11 mm
con pinza a 3 pistoncini, pastiglie in
metallo sinterizzato

[/toggle]

6 Comments

  1. Andrea

    2013/11/20 at 11:40 AM

    Bruttissima copia della Guzzi California…

  2. Venticello

    2013/11/22 at 2:47 PM

    Ahò sta moto è tarmente brutta che durerà come ‘na scureggia davanti a ‘n ventilatore!”

  3. Guido

    2016/08/17 at 12:58 PM

    E una gran moto in tutti i sensi .Fidatevi nella mia vita ho avuto diverse tipologie di moto. Le custom sono quelle che mi interessano adesso. E una mototo totale la f6c 1850. Titubante all’inizio soddisfatto dopo aver percorso circa 7000 km.

  4. Guido

    2016/08/17 at 1:58 PM

    Continuo il commento dicendo che le harley sono dei catenacci per esaltati che sfoggiano i catenacci al bar per darsi arie. Ho avuto un harley Dina…recente motore 1690 vero catenaccio senza prestazioni e molto insicura. Ho avuto moto guizzi California 1400 bella moto ma dai cosumi esagerati e un elettronica troppo sofisticata. Comunque il prezzo dell’honda è sicuramente alto ma tutto il resto e formidabile:consumo prestazionitenuta di strada comfort. Credetemi dal vero è anche troppo bella ma purtroppo per alcuni irraggiungibile.

  5. Claudio l

    2019/06/29 at 6:38 PM

    Grande moto

  6. Claudio

    2019/06/29 at 6:55 PM

    Una moto davvero unica è molto alla moda , tutti la osservano , e la giudicando , è possente ciclistica ottima io la uso sui passi alpini fidatevi ,la sua guida ; spettacolare un tiro bestiale , molto comoda dopo tantissime ore in sella , no n stanca per nulla , maneggevolezza insospettabile fidatevi dopo molte moto possedute dalle super sportive alla naked tipo cb 1000 r ecc questa è la moto totale per fare tutto molto turismo, in città è accettabile le sospensioni lavorano molto bene filtrano tutto è si ha la sensazione di essere su overkraft Tutto questo è la f 6 c

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in honda