Connect
To Top

HONDA CBR1000RR Fireblade SP 2014: dedicata alla pista

Affianco alla rinnovata Fireblade “standard”, Honda schiera nel listino 2014 un più raffinato CBR1000RR SP dedicato alla pista. Introduzione al modello, Scheda tecnica e Gallery foto

[divider]

Per gli sgranocchiacordoli più affamati, Honda ha deciso di proporre nel listino 2014, una versione più  raffinata del sul celebre Fireblade. CBR1000RR SP condivide con la versione standard gran parte della meccanica, a partire dal rinnovato motore 2014, che gode di un incremento di potenza parti a 3 Cavalli. Ma arrivano anche sospensioni Öhlins, pinze freno anteriori monoblocco Brembo, sella monoposto e verniciatura speciale Tricolour.

In particolare, le sospensioni Öhlins sono la forcella pluriregolabile NIX30, con steli da 43 mm, e il monoammortizzatore TTX36, anch’esso pluriregolabile. L’impianto frenante anteriore è dotato di pinze Brembo monoblocco a 4 pistoncini. Mentre è stato modificato in alcuni dettagli il telaio, per meglio interagire col nuovo comparto sospensioni, oltre a piastre forcella dedicate. A rendere il pacchetto irresistibile, la bella livrea tricolour con cerchi color oro. Essendo una versione dedicata all’uso specifico in circuito, poi, il codone è di tipo monoposto con supporto posteriore antiscivolo.

La CBR1000RR Fireblade SP ha la stessa posizione di guida aggressiva della versione standard per offrire un controllo superiore nella guida in circuito e poter così sfruttare al meglio le migliorate performance del motore e della ciclistica. Rispetto al modello 2013, le pedane sono arretrate di 10 mm e i semimanubri sono più larghi: 1° verso il basso e 5° in avanti. Dovendo sostenere il solo peso del pilota, il nuovo telaietto reggisella è stato alleggerito ed è privo delle pedane passeggero. Anche la sella è foderata con un materiale più resistente. Rivisto infine anche il plexiglas del cupolino, per una maggiore aerodinamicità alle alte velocità e una superiore protezione dal vento.

Le leggere ruote in alluminio pressofuso a 12 razze mantengono le misure standard di 17 x 3,50 pollici all’anteriore e 17 x 6,00 pollici al posteriore, con pneumatici Pirelli Diablo Supercorsa SP nelle misure 120/70-ZR17 e 190/50ZR17, ideali per l’utilizzo in pista grazie all’eccezionale rendimento nella guida estrema ma al contempo omologati per l’utilizzo su strada dove garantiscono un rapido riscaldamento e ottima aderenza.

Per il mercato italiano la CBR1000RR Fireblade SP è disponibile nella sola versione con impianto frenante tradizionale, mentre il modello standard è offerto anche in versione eC-ABS. Le immagini mostrano in ogni caso entrambi gli impianti dotati di sistema antibloccaggio elettronico.

[toggle title=”Scheda Tecnica Honda CBR1000RR SP” state=”close” ]
PROPULSORE  
Tipo 4 cilindri in linea, 16 valvole (DOHC) raffreddato a liquido
Cilindrata 999.8 cc
Alesaggio x corsa 76  x  55,1 mm
Rapporto di compressione 12,3:1
Potenza massima 133 kW (181 CV)  / 12.250 giri/min
Coppia massima 114 Nm / 10.500 giri/min
Capacità olio 3,7 litri
ALIMENTAZIONE  
Alimentazione Iniezione elettronica PGM-DSFI
Capacità serbatoio carburante 17,5 litri
Consumi 18 km/l (ciclo medio WMTC)*
IMPIANTO ELETTRICO  
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12 V / 6 Ah
Capacità Alternatore 409 W
TRASMISSIONE  
Frizione Multidisco in bagno d’olio con molla a diaframma
Tipo di cambio 6 rapporti
Trasmissione finale Catena sigillata con O-ring #530
TELAIO  
Configurazione A diamante; a doppia trave in alluminio pressofuso
CICLISTICA  
(L´L´A) Dimensioni 2.080 x 720 x 1.141 mm
Interasse 1.410 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 23° 30′
Avancorsa 96 mm
Altezza della sella 820 mm
Altezza da terra 130 mm
Peso in ordine di marcia 199 kg (con pieno di benzina)
SOSPENSIONI  
Anteriore Forcella Öhlins a steli rovesciati da 43 mm tipo NIX30 con regolazione del precarico, compressione ed estensione, corsa 120 mm
Posteriore Ammortizzatore Öhlins TTX36 con Unit Pro-Link, regalabile nel precarico su 8 mm, 22 click in compressione e 22 click in estensione, escursione 60 mm
RUOTE  
Anteriore In alluminio pressofuso a 12 razze
Posteriore In alluminio pressofuso a 12 razze
CERCHI  
Anteriore 17M/C x MT3.50
Posteriore 17M/C x MT6.00
PNEUMATICI  
Anteriore 120/70-ZR17M/C, Pirelli Diablo Supercorsa SP
Posteriore 190/50-ZR17M/C, Pirelli Diablo Supercorsa SP
FRENI  
Anteriore Doppio disco da 320 x 4,5 mm con pinza Brembo Monoblocco a 4 pistoncini e pastiglie in metallo sinterizzato
Posteriore Disco da 220 x 5 mm con pinza a pistoncino singolo e pastiglie in metallo sinterizzato
STRUMENTAZIONE E LUCI  
Strumentazione Indicatore marcia inserita, temperatura di raffreddamento, tachimetro, orologio/cronometro, contachilometri, trip computer, contachilometri, contagiri numerico
Sistema di sicurezza HISS
Fari Ant. 12V, 55W x 1 (anabbagliante), 55W x 2 (abbagliante). Post. a Led
[/toggle]

8 Comments

  1. Lorenzo Foresti

    2013/11/04 at 5:39 PM

    bellissima!! pero´ in honda son duri a capirla!! ancora con il /50 post….

  2. Carletto Ronza

    2013/11/04 at 5:49 PM

    Bombazzaaaaaaaaaaaaaaaa !!!!!!!! /50 post un pochino antiquato ma è anche frutto di una maneggevolezza ineguagliabile /55 è più rotondo ma sul millone non serve…… và giù di brutto anche con il cinquanta :/

  3. Samuel Moretti

    2013/11/04 at 6:23 PM

    che bella!! 🙂

  4. Stefano Rossi

    2013/11/04 at 6:57 PM

    Sta calmo

  5. Marco Calenzo

    2013/11/04 at 7:35 PM

    Azzzzzzz

  6. Daniele Gianandrea Er Secco

    2013/11/04 at 10:07 PM

    Ohlins e Brembo su un HONDA ?!? Qualche giapponese si starà rigirando nella tomba!!! … e chi l´avrebbe mai detto! si vede che hanno calato parecchio le vendite negli ultimi tempi!!! ma quando un medello nuovo di pacca?

  7. Paolo il Gracio

    2013/11/09 at 10:11 PM

    Bella, ma con quei 200(e passa) chili un pò pesantella oramai. Per la pista PORCA PUPAZZOLA sarebbe veramente ora di fare un modello NUOVO (E DAIIE UN’ALTRA VOLTA UN ALTRO ANNO A MALEDIRLI)!
    ODDIO hanno arretrato di 10mm le pedane… ma avete provato a piegare per davvero con il CBR… appunto è questo il problema non è fatta per piegare INFATTI dietro CONTINUANO A LASCIARGLI IL “BARRA 50” CHE NE E’ LA CONFERMA (che tanto basta e avanza).
    Un ABS che funzioni in pista NON GNAFANNO PROPRIO e piuttosto non lo mettono che fanno più bella figura.
    Poi alcune cose non si possono propio guardare: tipo il COPERCHIAZZO nero a lato del terminale che disturba parecchio oppure la carena a lato motore CHE DIO SANTO SEMBRA CHE GLI MANCHI UN PEZZO O CHE L’ABBIANO PRESA AD ACCETTATE !! MA ZIO BONO UNA CARENA DA CRISTIANI E CON DELLE GRAFICHE CHE NON TI VIEN VOGLIA DI SCARTAVETRARLE A SECCO DAL CONCESSIONARIO CE LA FANNO A FARLE ?!?!?!
    Ah dimenticavo, 3 cavalli in più… ATTENTE KAWASAKI e BMW
    SIETE STATE AVVISATE!

  8. Pingback: Risultati Super-Sondaggio: "la moto più brutta di EICMA 2013"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in honda