Connect
To Top

Doppio Test Honda NC700 X e NC700 S: gemelle diverse (video)

Un doppio Test in sella alle bicilindriche di casa Honda, NC700S e NC700X, per scoprirne pregi, difetti e caratteristiche di guida. Le moto sono in vendita, nelle versioni con cambio tradizionale, al prezzo di 6.250 € (NC700S) e 6.850 € (NC700X). Prova, Gallery-Foto e Scheda Tecnica.

Non è detto che per divertirsi su strada siano necessari a tutti i costi mezzi d’impostazione estrema e potenze esagerate. Lo dimostra Honda con le sue bicilindriche della  serie NC700, moto d’impostazione razionale, economiche nella gestione, ma che all’occorrenza sono in grado di far divertire tanto il neofita, quanto il Rider più smaliziato… e questo, nonostante una “cavalleria” a disposizione non esattamente da MotoGP. Il segreto sta tutto nell’erogazione del motore, particolarmente azzeccata ai medio/bassi, e in una ciclistica semplice, ma solida e ben dimensionata.

Due moto – la NC700S e la NC700X – che in quanto ad equipaggiamento sono del tutto simili, ma che si differenziano per impostazione generale, destinazione d’uso (in parte), e target di riferimento. Scopriamone insieme pregi, difetti e caratteristiche generali. La prima parte del Test sarà dedicata ad un focus sulle singole moto, un tester per ciascuna; poi si farà il punto su entrambe nelle conclusioni, per capire qual è la più adatta alle diverse esigenze (N.B. i modelli in prova erano dotati di cambio tradizionale, e non del sofisticato cambio sequenziale a doppia frizione). Pronti a partire? Infilate il casco, si va!

[box_dark]

Honda NC700S – una ragazza “facile” (Tester Toscani)

Design e filosofia del mezzo

Da una moto che fa dell’economia e praticità i suoi cavalli di battaglia, in genere non ci si aspettano clamori al momento di trovarsi al suo cospetto. La NC700S, invece, pur mantenendo fede alla sua mission, offre degli spunti estetici di pregio, degni di mezzi ben più pretenziosi in fatto di fascino ed estetica. Bello il faro anteriore, e molto curato nel design il profilato codino con le utili maniglie per il passeggero ben integrate alla linea. Per  sottolineare il blasone sul serbatoio, le ruote offrono la raffinata soluzione delle razze sdoppiate, abbinate a dischi dal profilo wave, morsi da pinze che si avvalgono del sempre utile e prezioso sistema ABS

In sella si nota subito una certa inerzia nelle manovre “da fermo”, cui però si riesce a fare facilmente fronte, grazie alla seduta bassa, ben profilata, con cavallo stretto, che permette di poggiare bene i piedi a terra anche a chi non è un esattamente gigante. In ogni caso, un piccolo sforzo da parte dei tecnici Honda per ridurre una certa sensazione di peso non sarebbe dispiaciuto. Bella e completa la strumentazione LCD, mentre è da applausi il vano ricavato nella zona che in genere ospita il serbatoio (posto nel sottosella), in grado di ospitare un casco integrale… provare per credere! La posizione di guida, come giusto che sia su un mezzo di questo genere, è comoda, con busto eretto e braccia che impugnano bene il manubrio, forse appena un pelo “lungo” rispetto al piano di seduta.

Si parte

Colpo all’avviamento, e via. La prima sensazione che salta all’occhio è una certa scarsa reattività di manovra alle bassissime andature, dovuta probabilmente a quote ciclistiche (vedi angolo di sterzo) che prediligono stabilità e comfort, pur cercando di mantenere una buona maneggevolezza. Infatti, basta aumentare appena di poco la velocità, per ritrovarsi tra le gambe una vera “bicicletta”, tanto diventa improvvisamente facile e reattiva alla guida. Un comportamento, nel complesso, che non dispiacerà a chi non ama moto iper-reattive sin da subito, che rischiano di sembrare troppo “nevose”.  Tra le auto in coda, NC700S si trova a suo agio; non si fa fatica ad indirizzarla sulle strade cittadine, merito senza dubbio del telaio in tubi d’acciaio, che posiziona il propulsore molto in basso.

E il motore? Il bicilindrico da 670cc rappresenta senza dubbio un valido compagno di viaggio. Vibra poco, fluido e regolare sin da bassi, offre una erogazione lineare e senza particolari sussulti. Il fatto di avere il regime limitato consiglia di utilizzarlo quasi come un monocilindrico. Ed in effetti, quando si vuole dare un po’ più di birra conviene snocciolare le marce in rapida sequenza, pena ritrovarsi con un fastidioso “muro” quando si giunge a ridosso dei 7000giri/min. Furba però l’idea di Honda…  così facendo, ha potuto concentrarsi più efficacemente sull’erogazione ai bassi, riuscendo a coniugare i pregi del monocilindrico (coppia e ripresa), abbinati alla maggiore fluidità di erogazione del bicilindrico, senza fastidiosi borbottii e “scalciate”.

Ma il pezzo forte di questa moto arriva quando si fa il conto con in consumi. La NC700S è un mezzo da “dieci euro e te li dimentichi”. Durante il test, che ha visto la bicilindrica affrontare percorsi tra città e strade di montagna, i consumi li abbiamo letteralmente messi sotto la voce “cose da… fare con comodo! Honda dichiara 27 km/l e crediamo che questo dato sia molto vicino alla realtà. Per l’intera durata del test i benzinai li abbiamo visti solo di sfuggita! In conclusione, una moto “facile” da utilizzare, piacevole e sbarazzina. Perfetta in città e per andare a zonzo nel fiesettimana.

_________________________________________________________________________________

PIACE

  • Consumi
  • Posizione di guida
  • Maneggevolezza nel guidato

NON PIACE

  • Pesantezza di sterzo alle bassissime andature
  • Disegno del forcellone
_________________________________________________________________________________

Abbigliamento tecnico utilizzato

  • GIUBBOTTO: IXON Lithium (giubbotto di pelle dal taglio sportivo e look tecnico, ideale in inverno – grazie all’imbottitura staccabile – e nelle mezze stagioni, durante le quali si beneficia dell’efficace sistema di ventilazione. Impermeabile e traspirante, è dotato di ottima vestibilità grazie alle parti in strech che favoriscono l’aderenza al corpo);
  • CASCO: Scorpion-Exo 1000 Air (Estetica accattivante, regolazioni pneumatiche dei guanciali, ottimo compromesso tra guida sportiva e touring a corto-medio raggio. Confortevole la calzata ed efficace il sistema di aerazione);
  • GUANTI: Knox Android (realizzati in morbido canguro, offrono un plus di sicurezza, dato dalle innovative protezioni del sistema Android)

[/box_dark] [box_dark]

Honda NC700X – Compagna di vita (Tester Mr D)

Design e Filosofia del mezzo

La guardi, e pensi subito che ti piace. L’aria è quella di un mezzo che vuole portarti ovunque, di cui ti puoi fidare. Sia quando ti lanci nel traffico caotico in città, sia al momento di chiudere la porta di casa a doppia mandata, pronto all’avventura. NC700X è la classica moto che scegli come “compagna”, concreta, fedele; quella che ti fa abbandonare del tutto l’idea di comprare uno scooter che ti ronzava in testa già da un po’. Le linee – piacevoli e razionali – sono classiche da crossover. Impostazione di guida simil-enduro, quindi, ma attitudine prettamente stradale. Buone le finiture, con plastiche ben realizzate e una buona sensazione di qualità percepita.

Girandole attorno, da qualunque lato la si osservi, NC700X fa venire irrimediabilmente voglia di macinare chilometri. Sensazione confermata quando si monta in sella, grazie all’ergonomia ineccepibile e al buon comfort generale, con i piedi ben piantati a terra, il busto eretto, e il manubrio alto e largo – ben distanziato – che offre una bella capacità di controllo anche nelle manovre in spazi angusti. Tra le cose che subito conquistano, di questo mezzo, il capiente vano ricavato nella zona dove solitamente alloggia il serbatoio (spostato sotto la sella). Un vano talmente ampio e sfruttabile, da poter contenere agilmente un casco integrale: facile comprendere la praticità di una tale soluzione in città. Le caratteristiche tecniche principali della Honda NC700X sono il motore bicilindrico da 670 cm3, molto parco nei consumi, il robusto telaio a diamante in tubi d’acciaio, particolari di pregio come le ruote in alluminio pressofuso e, soprattutto, il sofisticato C-ABS Honda offerto di serie, che assiste l’impianto frenante garantendo arresti sicuri in ogni condizione. Il cruscotto è leggibile e completo, e offre tutte le informazioni necessarie in maniera molto intuitiva. Il resto lo potete approfondire nella scheda tecnica in coda al pezzo… adesso non perdiamo altro tempo, e scopriamo come se la cava la bicilindrica Honda su strada.

Si parte

Una moto che dà subito confidenza. L’accendi, acceleri, ed è come se vi conosceste da sempre. L’erogazione, piena sin dai bassi regimi, non mette mai in crisi (neanche i neofiti), pur godendo di una bella verve. Insomma, non sarà un mostro di potenza, ma il crossover Honda è tutt’altro che “fermo”. In città la NC700X è perfettamente a suo agio, rivelandosi una preziosa alleata contro il traffico nel tragitto casa lavoro.
Ma sarebbe un peccato mortale inibirne le doti di viaggiatrice “easy go. Quindi, d’obbligo portarla fuori nel finesettimana e durante le ferie… puntate il dito sulla cartina e via a caccia di percorsi elettrizzanti e dei luoghi che vi incuriosiscono di più. E grazie ai consumi record (anche a pieno carico), ne potrete visitare davvero tanti, senza pesare mai troppo sul portafogli.

Nei lunghi spostamenti autostradali, la protezione dall’aria risulta buona, e si viaggia abbastanza protetti, e in pieno comfort, fino a velocità codice. Anche nei tratti più guidati, la NC700X sa dire la sua. In piega entra bene: l’anteriore non è eccessivamente caricato, ma la comunicazione con l’avantreno è comunque buona. Dà fiducia. Pennellare curve diventa allora un piacere, forti di un buon feeling e di una sensazione di controllo totale. Solo quando si spalanca il gas in uscita, con un bel rettilineo davanti alla visiera, si finisce col mandare qualche “accidenti” all’indirizzo del limitatore, che arriva fin troppo presto a stoppare la bella progressione di cui sono capaci i 47 cavalli del bicilindrico Honda. Ma basta poco a capire che non serve spremere i rapporti fino in fondo, meglio snocciolarli uno dopo l’altro, con gusto, in rapida successione, cambiando marcia intorno ai 6.500 giri/min. Giochino nel quale – per altro – si è molto ben supportati da una leva frizione morbidissima da azionare… e buon divertimento! Da segnalare anche l’ottima resa della frenata assistita C-ABS di serie: un must-have su mezzi di questo genere!

Tutti pregi, quindi? No, una piccola critica in effetti c’è. Su una due ruote dalla vocazione “adventure“, sarebbe stato preferibile che Honda si spingesse un po’ oltre, dotando la moto di una maggiore attitudine ai percorsi off-road. NC 700 X, infatti, non va al di là della classica strada bianca in terra battuta. Un peccato per una moto dalle ottime qualità di viaggiatrice, che avrebbe visto così ulteriormente amplificati i suoi orizzonti d’uso.

_________________________________________________________________________________

PIACE

  • Consumi
  • Attitudine al viaggio (su asfalto)
  • Doti dinamiche
  • utilizzo polivalente

NON PIACE

  • Intervento del limitatore un po’ brusco
  • Scarsa predisposizione all’off-road
_________________________________________________________________________________

Abbigliamento tecnico utilizzato

  • GIUBBOTTO: DAINESE G-Tourage Pelle (Capo in morbidissima pelle, di utilizzo polivalente, perfetto per lo stile Crusier, grazie al piacevole look vintage e all’elevata vestibilità che lo rendono bello e confortevole anche giù dalla sella);
  • CASCO: X-LITE X-702 (integrale di fascia alta, dotato di incredibile comfort e leggerezza, è la soluzione ideale per l’utilizzo Sport-Touring, ma anche per gli spostamenti quotidiani in città. Caratterizzato da un’elevata qualità costruttiva, garantisce standard di sicurezza al Top della categoria);
  • GUANTI: IXON RS Rain HP (dal taglio medio, sono dotati di un particolare trattamento che li rende caldi e idrorepellenti, ma poco ingombranti, e quindi molto comodi da indossare, senza essere d’intralcio alla guida);
  • STIVALI: StylMartin Street Carbon (in pelle pieno fiore idrorepellente, questi stivali touring, dal taglio sportivo, si rivolgono al motociclista che non rinuncia ad uno stile sprint anche nelle “scorribande” su strada. Massimo comfort e sicurezza grazie all’elevata cura costruttiva e alle protezioni che “tutelano” con efficacia le zone più esposte del piede in caso di caduta)
[/box_dark] [divider]

CONCLUSIONI

Ed eccoci, come spesso accade alla fine di un test, a scambiarci opinioni a caldo per fare il punto sui mezzi provati. Prima di passare alle conclusioni sulle due Honda, però, diamo uno sguardo al breve video che segue, con qualche sequenza girata in montagna per osservare le moto anche in movimento (per una migliore visualizzazione, selezionare qualità video HD)

Insomma, difficile chiedere di più a questo prezzo: sicuramente, tra le caratteristiche che ci hanno maggiormente impressionato di Honda NC700S e NC700X, ci sono la facilità di guida, la vivacità (nonostante i pochi cavalli a disposizione) e alcune soluzioni intelligenti come il capiente vano portacasco ricavato sotto il (finto)serbatoio, che scaccia via ogni tentazione di scooterizzare la propria esistenza. A questo punto non rimane che scegliere la NC700 più congeniale alle proprie esigenze: la S, se si preferisce il look “naked” e si utilizza la moto prevalentemente in città e per qualche gita disimpegnata fuori porta; la X, se sentite la voglia di orizzonte che vi ribolle dentro, e desiderate un mezzo affidabile nel commuting urbano, pronto a trasformarsi in una instancabile e solida macinachilometri.

Ok, abbiamo finito, torniamo in Redazione: – tu devi fare benzina?
– io, veramente, No!
– Neanche io
queste NC sono davvero una piaga, per i benzinai.

(a seguire, Galley e Schede e tecniche)

[toggle_box title=”Scheda Tecnica Honda NC700S” width=”Width of toggle box”]

PROPULSORE

Tipo 4T, bicilindrico parallelo, 8 valvole SOHC, raffreddato a liquido
Cilindrata 670 cm³
Alesaggio x Corsa 73 x 80mm
Rapporto di compressione 10,7 : 1
Potenza massima 35 kW (47,6 CV) a 6.250 min-¹ (95/1/EC)
Coppia massima 60 Nm a 4.750 min-¹ (95/1/EC)

ALIMENTAZIONE

Alimentazione Iniezione elettronica (PGM-FI)
Corpi farfallati 36 mm
Filtro aria 5,8 litri
Capacità serbatoio carburante 14,1 litri

IMPIANTO ELETTRICO

Accensione Digitale transistorizzata a controllo computerizzato, con anticipo elettronico
Anticipo d’accensione 12° BTDC (minimo) ~ 20° BTDC (6.600 min-¹)
Candela IFR6G-11K
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12 V-11AH
Faro anteriore 60W × 1 (abbagliante) / 55W × 1 (anabbagliante)

TRASMISSIONE

Frizione Multidisco in bagno d’olio
Funzionamento frizione Manuale, a cavo
Tipo di cambio A 6 rapporti
Riduzione primaria 1.731
Rapporti del cambio
1 2.812
2 1.894
3 1.454
4 1.200
5 1.033
6 0,58125
Riduzione Finale 2.687
Trasmissione finale Catena

TELAIO

Cnfigurazione A diamante; in tubi in acciaio

CICLISTICA

(LxLxA)Dimensioni 2.195 mm x 760 mm x 1.130 mm
Interasse 1.525 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 27°
Avancorsa 110 mm
Raggio di sterzata 3m
Altezza della sella 790 mm
Altezza da terra 140 mm
Peso in ordine di marcia Con il pieno di benzina (14,1 litri), 215 kg (A: 103 kg; P: 112 kg)
Massima capacità di carico 209 kg

SOSPENSIONI

Anteriore Forcella telescopica da 41 mm, escursione 120 mm
Posteriore Monoammortizzatore con Pro-Link, escursione 120 mm

RUOTE

Anteriore a 10 razze in alluminio pressofuso
Posteriore a 10 razze in alluminio pressofuso

CERCHI

Anteriore 17M/C x MT3.50
Posteriore 17M/C x MT4.50

PNEUMATICI

Anteriore 120/70-ZR17M/C (58W)
Posteriore 160/60-ZR17M/C (69W)
Pressione Anteriore 250 KPa
Pressione Posteriore 290 KPa

FRENI

Anteriore Disco wave da 320 mm, pinza a 3 pistoncini, pastiglie in metallo sinterizzato, C-ABS
Posteriore Disco wave da 240 mm, pinza a 1 pistoncino, pastiglie in metallo sinterizzato, C-ABS

[/toggle_box]

[toggle_box title=”Scheda Tecnica Honda NC700X” width=”Width of toggle box”]

PROPULSORE

Tipo 4T, bicilindrico parallelo, 8 valvole SOHC, raffreddato a liquido
Cilindrata 670 cm³
Alesaggio x Corsa 73 x 80mm
Rapporto di compressione 10,7 : 1
Potenza massima 35 kW (47,6 CV) a 6.250 min-¹ (95/1/EC)
Coppia massima 60 Nm a 4.750 min-¹ (95/1/EC)

ALIMENTAZIONE

Alimentazione Iniezione elettronica (PGM-FI)
Corpi farfallati 36 mm
Filtro aria 5,8 litri
Capacità serbatoio carburante 14,1 litri

IMPIANTO ELETTRICO

Accensione Digitale transistorizzata a controllo computerizzato, con anticipo elettronico
Anticipo d’accensione 12° BTDC (minimo) ~ 20° BTDC (6.600 min-¹)
Candela IFR6G-11K
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12 V-11AH
Faro anteriore 60W × 1 (abbagliante) / 55W × 1 (anabbagliante)

TRASMISSIONE

Frizione Multidisco in bagno d’olio
Funzionamento frizione Manuale, a cavo
Tipo di cambio A 6 rapporti
Riduzione primaria 1.731
Rapporti del cambio
1 2.812
2 1.894
3 1.454
4 1.200
5 1.033
6 0,58125
Riduzione Finale 2.687
Trasmissione finale Catena

TELAIO

Configurazione A diamante; in tubi in acciaio

CICLISTICA

(LxLxA)Dimensioni 2.210 x 830 x 1.285 mm
Interasse 1.540 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 27°
Avancorsa 110 mm
Raggio di sterzata 3m
Altezza della sella 830 mm
Altezza da terra 165 mm
Peso in ordine di marcia Con il pieno di benzina (14,1 litri), 218 kg (A: 104 kg; P: 114 kg)
Massima capacità di carico 209 kg

SOSPENSIONI

Anteriore Forcella telescopica da 41 mm, escursione 153,5 mm
Posteriore Monoammortizzatore con Pro-Link, escursione 150 mm

RUOTE

Anteriore a 10 razze in alluminio pressofuso
Posteriore a 10 razze in alluminio pressofuso

CERCHI

Anteriore 17M/C x MT3.50
Posteriore 17M/C x MT4.50

PNEUMATICI

Anteriore 120/70-ZR17M/C (58W)
Posteriore 160/60-ZR17M/C (69W)
Pressione Anteriore 250 KPa
Pressione Posteriore 290 KPa

FRENI

Anteriore Disco wave da 320 mm, pinza a 3 pistoncini, pastiglie in metallo sinterizzato, C-ABS
Posteriore Disco wave da 240 mm, pinza a 1 pistoncino, pastiglie in metallo sinterizzato, C-ABS

[/toggle_box]

9 Comments

  1. Emanuele

    2013/02/11 at 9:03 PM

    Moto intelligenti e che vanno benone. Non ho dubbi. Ma non m’attizzano

  2. Mariii

    2013/02/11 at 9:17 PM

    Ero interessata alla S, ma ora anche la X mi stuzzica…ora, sono davvero indecisa!

  3. Gabriele

    2013/02/12 at 7:11 AM

    Sino possessore di una NC700X. È tutto come dite nel test. Unmezzo davvero eccezionale per quel che costa, ci viaggi, ci fai tutto e consuma pochissimo. Unico difetto da me rilevato la sella un pò dura, ma si risolve mettendone una confort. Contentissimo della mia scelta

  4. Luciano de Belvis via Facebook

    2013/02/12 at 9:37 AM

    d’accordissimo

  5. ino

    2013/02/13 at 8:37 AM

    Preferisco la X. Bel test.

  6. Gonzo Team

    2013/02/22 at 12:36 AM

    La X è ok. L’altra non serve a niente. A quel punto ti fai una hornet usata, la paghi 2 soldi e ti diverti molto di più

  7. Pingback: Prova Honda CB500X: i miei primi vent'anni. Il Test di PianetaRiders.IT_opinione_prezzo | Pianeta Riders

  8. Pingback: Rumors: Honda potrebbe sostituire le NC700 con versioni da 750 nel 2014Pianeta Riders

  9. Pingback: Video-Recensione: Honda NC700X sdf con DCT, operazione Mototurismo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in honda