Connect
To Top

Prove Libere MotoGP Catalunya 2012, Rossi, dalle retrovie: “non è andata male come sembra”

Il dottore ci spiega come mai il suo risultato non è poi così drammatico.

Perché, più di qualcuno, vedendolo ultimare 11° nelle Libere1 e 12° nelle Libere2, avrà invece pensato che proprio di dramma debba trattarsi.

Il circuito di Montmeló, con i suoi lunghi curvoni veloci, è una pista molto difficile per quanto riguarda l’aderenza del posteriore, e necessita di un setting molto preciso. Le alte temperature che hanno caratterizzato il primo giorno di prove libere, inoltre, hanno reso la ricerca di una buona messa a punto ancora più impegnativa.

Rossi ha lavorato soprattutto in ottica gara, tenendo poco in considerazione per il momento il crono, e ha ottenuto la sua miglior prestazione girando esclusivamente con le gomme dure. 

[box_dark]

Valentino Rossi (Ducati Team) 12° (1:43.537)

Oggi non è andata molto bene, evidentemente, ma nemmeno male come sembra perché quando tutti, alla fine, hanno montato la gomma morbida, io ho preferito proseguire con la dura per continuare a lavorare in ottica gara. Certo, dobbiamo migliorare il set-up, perché al momento abbiamo molte difficoltà in accelerazione, non riusciamo a trovare sufficiente “grip” e tutte le modifiche provate per ora non hanno funzionato. Questa pista è sempre molto difficile per quanto riguarda l’aderenza sul posteriore ma gli altri sono stati comunque più veloci quindi dobbiamo farcela anche noi. Il turno di domani mattina sarà molto importante per poter poi provare ad ottenere un buon piazzamento nelle qualifiche”.

[/box_dark]

1 Comment

  1. Stefano Acciarri via Facebook

    2012/06/01 at 7:05 PM

    beati gli ultimi che saranno i primi? (è diventato così tanto credente?) 😀

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Ducati