Connect
To Top

Pirelli Diablo Rosso Corsa sulla nuova Ducati StreetFighter 848: tutti i segreti dell’inedito posteriore 180/60

Pirelli consolida la sua partnership tecnica con la casa di Borgo Panigale fornendo, per la neonata StreetFighter 848,  il suo Diablo Rosso Corsa nell’inedita misura posteriore 180/60.
Il Diablo Rosso Corsa, frutto dell’esperienza maturata da Pirelli nel Mondiale SuperBike, è la “calzatura” ideale per una naked frizzante come la StreetFighter 848, in grado di esaltarne le prestazioni su strada e ben supportare una sessione in pista.
L’utilizzo della inedita misura al posteriore 180/60 risponde ad una chiara esigenza volta ad avere una maggiore resa tra aderenza e durata. Scopriamone tutti i segreti nel dettagliato comunicato stampa

[box_dark]La nuova misura è in grado di offrire un maggior comfort, un’usura più regolare, una maggiore omogeneità nella discesa in piega e un raddrizzamento più rapido in uscita di curva. Profilo e struttura pongono da sempre il Diablo Rosso Corsa quale punto di riferimento nel segmento grazie all’ottimo supporto garantito in piega e al rapido riallineamento in uscita di curva. Realizzato con le più moderne tecnologie di progettazione EPT (Enhanced Patch Technology) sviluppate nel WSBK e grazie alla composizione multimescola a tre zone sul posteriore in grado di ottimizzare l’area di contatto assicurando il massimo grip su strada e su pista, questo pneumatico garantisce massime prestazioni in pista e grande reattività su strada per un incredibile controllo della moto in tutte le situazioni.

La costruzione e il profilo degli pneumatici garantiscono massima agilità e controllo, fornendo un miglior supporto in fase di inclinazione del veicolo. Lo pneumatico anteriore da 120/70ZR17 presenta una costruzione con cintura d’acciaio a 0° che garantisce il massimo supporto nelle frenate estreme e in ingresso di curva. Il nuovo pneumatico posteriore da 180/60ZR17 è nato invece dalla necessità di Ducati di avere una gomma che potesse offrire un’aderenza superiore senza però l’utilizzo di mescole troppo morbide.

E’ realizzato con mescole diverse in tre aree: una più morbida nella zona degli spallamenti (25% su ciascun lato) per massime prestazioni in piega e una più dura nella sezione centrale per prolungare la vita utile dello pneumatico. Lo pneumatico 180/60ZR17 al posteriore è caratterizzato dal rapporto larghezza/altezza utilizzato nelle competizioni di Supersport nazionali e mondiali e offre una superficie di contatto maggiorata rispetto al 180/55, resa ancora più efficace da una zona “slick” in corrispondenza del massimo angolo d’inclinazione. Rispetto a quello 180/55, presenta infatti una larghezza di circa 8mm in più (186 contro 178), mentre il diametro aumenta di circa 18 (630 contro 648). Il profilo, incrementato in altezza e anche leggermente in larghezza, aumenta il comfort per il pilota, mentre la superficie di contatto maggiorata distribuisce le sollecitazioni trasmesse dal fondo stradale in tutta l’area, riducendo l’usura di entrambe le tipologie di mescole al posteriore. Le scanalature trasversali tra le spalle centrali e laterali dello pneumatico posteriore disperdono rapidamente eventuale acqua residua, garantendo un’eccellente aderenza anche sul bagnato, mentre il battistrada centrale liscio mette a terra la massima quantità di gomma possibile, per aumentare la trazione in accelerazione e migliorare la stabilità in rettilineo. [/box_dark]


1 Comment

  1. Pingback: Differenza gomme tra /55 e /60 - Pagina 2 - DaiDeGas Forum

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Ducati