Connect
To Top

Test SBK Phillip Island 2013, Day 1: Laverty in vetta, Sykes KO… e per Checa sono dolori!

I Risultati del primo giorno di Test della SuperBike sul circuito di Phillip Island. Tempi e commento

I tamburi di guerra iniziano a scuotere l’isola più veloce del nuovo mondo. Ultimi test pre-campinato, per la SuperBike, sul circuito di Phillip Island, dove, il 22-24 febbraio prossimi prenderà il via la stagione 2013 del Mondiale delle Derivate. Test, però, che partono male per molti dei protagonisti più attesi, vittime di inconvenienti vari. Come Carlos Checa, messo al tappeto da problemi di stomaco, e Tom Sykes che ha accusato un forte dolore al polso dopo una caduta. Nulla di grave, per fortuna. Mentre si spera che El Toro possa tornare presto in pista per proseguire nella messa a punto della nuova 1199 Panigale RS, visto soprattutto il tempo fatto segnare dal compagno di squadra Badovini, lontano di ben 1,1 secondi dal miglior crono, su un circuito da sempre favorevole alle Ducati.

Miglior crono che – a conferma di una partenza sprintosa per la Casa di Noale – viene “catturato” da Eugene Laverty: 1.31.7 (sebbene non ufficializzato dall’utilizzo del transponder). Seguono Leon Camier su Suzuki e Jonathan Rea su Honda. Da segnalare, infine, anche problemi alla spalla per Marco Melandri, che però riesce a concludere ugualmente col quinto crono. Attardato, invece, Giugliano che termina il primo giorno di test con ben un secondo di ritardo… forza Davide, spingi forte!

Test SBK Phillip Island 2013: i tempi del primo giorno

  1. Eugene Laverty (Aprilia) 1’31”7
  2. Leon Camier (Suzuki) 1’31”9
  3. Jonathan Rea (Honda) 1’32”0
  4. Leon Haslam (Honda) 1’32”0
  5. Marco Melandri (Bmw) 1’32”2
  6. Sylvain Guintoli (Aprilia) 1’32”3
  7. Jules Cluzel (Suzuki) 1’32”5
  8. Davide Giugliano (Aprilia) 1’32”7
  9. Ayrton Badovini (Ducati) 1’32”8
  10. Max Neukirchner (Ducati) 1’32”9
  11. Chaz Davies (Bmw) 1’33”0
  12. Loris Baz (Kawasaki) 1’33”2
  13. Michel Fabrizio (Aprilia) 1’33”7
  14. Tom Sykes (Kawasaki) 1’34”5


3 Comments

  1. Mauro

    2013/02/14 at 11:44 AM

    Aprilia N.1

  2. Ale

    2013/02/14 at 11:50 AM

    Giugliano può fare molto meglio di così. Forza Davide

  3. Emanuele Borgonovo via Facebook

    2013/02/15 at 10:41 AM

    Si sa che era la moto buona e non il pilota……

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike