Connect
To Top

SBK 2013, Test Phillip Island, Laverty: “Fondamentale la durata delle gomme”

 Grande attesa, da parte dei tifosi della Casa di Noale, per il “dopo Biaggi”. Le dichiarazioni di Guintoli (8°) e Laverty (9°), dopo l’ultima giornata di Test australiani in vista del week-end di gara

Con la stagione pronta al via, il Team ufficiale Aprilia mostra fiducia verso le proprie possibilità, in un campionato che si preannuncia quanto mai ostico. A partire dalla concorrenza “in casa”, con gli agguerritissimi Team Satellite che mostrano da subito i muscoli, fino agli avversari storici che giungono al debutto in piena forma.

I responsi delle prove sono stati ad ogni modo confortanti per i due alfieri Aprilia: Eugene Laverty ha continuato il lavoro di affinamento al setup della sua RSV4, soprattutto per assecondare al meglio le nuove coperture Pirelli da 17 pollici, mentre Sylvain Guintoli ha percorso importanti chilometri su una moto per lui nuova.

[box_dark]

Eugene Laverty

“Siamo pronti ad affrontare questo weekend. La durata delle gomme sarà uno dei fattori più importanti, ma siamo ancora lontani da domenica quindi non sappiamo ancora quali saranno le condizioni. La Aprilia RSV4 sembra essere, a mio parere, la moto più equilibrata su questo circuito. Sono ottimista, penso che possiamo iniziare la stagione con dei buoni risultati”.

[/box_dark] [box_dark]

 Sylvain Guintoli

“I test sono andati bene. giorno dopo giorno ho preso confidenza con la moto. Abbiamo concentrato il lavoro nel rendere la RSV4 veloce sul passo di gara, cosa che sembra sarà un problema per molti piloti in queste condizioni. Dopo i test mi sento più in sintonia sia con la moto che con il mio Team, il che è davvero importante. Non vedo l’ora di iniziare il weekend e spero di poter affrontare la prossima domenica da protagonista”.

[/box_dark]


1 Comment

  1. Giova

    2013/02/19 at 10:14 AM

    la vedo male per Aprilia senza Max. E poi le ufficiali stanno anche dietro Althea e il Team di Fabrizio. Si devono dare una svegliata altrimenti Checa e Melandri prendono il largo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike