Connect
To Top

Ducati Hypermotard 820 e 820 SP 2013: dati tecnici e immagini ufficiali

In versione “normale” e SP, HyperMotard si rinnova: nuovo motore testastretta 11° da 821cc e 110 Cavalli, elettronica a profusione e cilclistica di prim’ordine. In una parola: Hypergodimento. Scopriamola nel dettaglio

Mezzi divertentissimi nell’utilizzo quotidiano e pronti a scatenarsi – senza pietà – su un bel percorso tuttecurve. Questo il leit motiv progettuale dei tecnici Ducati, nel dar vita alle due versioni di Hypermotard, cui si affianca l’Hyperstrada (mezzo di destinazione maggiormente turistica) al quale abbiamo dedicato un post a parte.

Questa nuova incarnazione della FunBike Bolognese ruota attorno al nuovissimo bicilindrico testastretta 11° 821cc, raffreddato ad aria, che promette grande divertimento di guida, grazie ad una spinta corposa su tutto l’arco di erogazione, garantita da una potenza di 110 cavalli e tanta coppia motore proprio lì dove serve. Il telaio, invece, prosegue nel solco della tradizione Ducati innovando il classico Traliccio che incorpora, in questa evoluzione, elementi della ciclistica.

Il design delle moto mantiene il look mnimal che ha sempre contraddistinto l’Hypermotard. L’ergonomia dell’intera famiglia è stata, inoltre, completamente rinnovata così come la dotazioni di serie che prevede l’adozione del Ducati Safety Pack con ABS a 3 livelli, Ducati Traction Control a 8 livelli e Riding Mode integrati. L’elevata luce da terra e i fianchi stretti – oltre alla sensazione di una posizione di guida dominante  – offrono tutto un appeal  schiettamente Supermotard ma con un livello di comfort e una qualità dei componenti tipici di prodotti di ultima generazione.

Hypermotard e l’Hypermotard SP, più estrema e pronta a scendere in pista (ritratta nella foto in alto), sono mezzi dedicati agli SportRiders più inclalliti, che pretendono il massimo in fatto di prestazioni.

[box_dark]

HYPERMOTARD

La nuova generazione di Hypermotard Ducati entra nel panorama motociclistico con un modello progettato e costruito con grande attenzione e personalità. Caratterizzato dal nuovo motore raffreddato a liquido da 110CV e da un pacchetto di migliorie di natura ergonomica e funzionale che abbina al look estremo e minimalista una grande versatilità. Ideale modello d’ingresso di questa fantastica gamma, l’Hypermotard offre i Ducati Riding Mode Sport (110CV – “HIGH”), Touring (110CV – “MEDIUM”) e Urban (75CV –“LOW”) in combinazione con il Ducati Safety Pack comprendente ABS e DTC, presentandosi come una moto straordinariamente divertente per l’uso quotidiano e particolarmente adatta al tragitti di piccolo e medio raggio. Con il suo eccezionale peso a secco di 175kg e con una particolare attenzione al comfort e all’abitabilità di chi sta in sella, l’Hypermotard garantisce una posizione di guida dominante grazie ad un manubrio ulteriormente spostato in avanti e rialzato rispetto alla versione precedente e a pedane in posizione più avanzata per garantire il massimo comfort. La sella è posta ad un’altezza di 870mm; è disponibile una sella più bassa di altri 20mm come accessorio Ducati Performance.

Le sospensioni anteriori sono affidate a una forcella Kayaba a steli rovesciati da 43mm con corsa da 170mm, ingabbiata in una robusta base di sterzo a 2 viti in fusione di alluminio, con risers dotati di silentblock sui quali è fissato il manubrio.

La sospensione posteriori prevede invece un monoammortizzatore Sachs regolabile nel freno idraulico in estensione e precarico molla, fissato ad uno splendido forcellone monobraccio in alluminio che consente un’escursione della ruota posteriore pari a 150mm.

L’Hypermotard monta pneumatici Pirelli Diablo Rosso II da 120/70 x 17 all’anteriore e 180/55 x 17 al posteriore, con cerchi di ultima generazione a 10 razze in alluminio fuso con design ispirato a quelli della 1199 Panigale da 3,5 pollici all’anteriore e 5,5 al posteriore. L’Hypermotard è disponibile nelle colorazione rosso Ducati o dark stealth con telaio rosso e cerchi neri.

[/box_dark] [box_dark]

HYPERMOTARD SP

L’Hypermotard SP, la versione più estrema della famiglia, riprende tutte le caratteristiche tecniche dell’Hypermotard elevandole ulteriormente in modo da soddisfare i piloti più esperti ed esigenti che prediligono una guida orientata alle massime prestazioni. Il tutto in massima sicurezza, perché l’Hypermotard SP si presenta equipaggiata di serie del Ducati Safety Pack (DSP) comprendente ABS e DTC. Il modello SP, in puro stile racing, è dotato di Riding Mode dedicati (Race 110CV – “HIGH”, Sport 110CV – “MEDIUM” e Wet 75CV – “LOW”) ripresi dalla 1199 Panigale oltre che di sospensioni con maggiore escursione, al vertice della gamma, a garanzia di un assetto da vera supermotard. Con un’altezza da terra portata a 210mm e un esaltante angolo di piega che arriva a 47,5°, la versione più “cattiva” della famiglia Hypermotard garantisce il massimo del divertimento.

L’Hypermotard SP monta all’anteriore una forcella pressurizzata Marzocchi a steli rovesciati completamente regolabile con tecnologia derivata da quella che equipaggia la 1199 Panigale, che consente di adattare la moto al proprio stile di guida, sempre alla ricerca della traiettoria perfetta. La forcella, presenta steli in alluminio anodizzato che la rendono leggerissima e tecnologicamente avanzata: grazie ad una corsa di 185mm garantisce elevate prestazioni oltre ad una grande maneggevolezza. Il manubrio della versione SP è in alluminio a sezione variabile.

La sospensione posteriore risulta altrettanto performante grazie al monoammortizzatore Öhlins completamente regolabile, con serbatoio “gas” integrato, che consente un’escursione della ruota posteriore pari a 175mm.

L’Hypermotard SP monta pneumatici Pirelli Diablo Supercorsa SP da 120/70 x 17 all’anteriore e 180/55 x 17 al posteriore ed è dotata di cerchi a tre razze Marchesini in alluminio forgiato con design ripreso anche in questo caso dalla 1199 Panigale S, che sottolineano ulteriormente il carattere altamente prestazionale del modello SP.

Gli altri componenti esclusivi che completano la versione SP sono il parafango anteriore e le cartelle motore in carbonio, la pompa radiale anteriore con leva regolabile in 5 diverse posizioni, la sella dedicata con speciale lavorazione superficiale per garantire la massima aderenza. Queste straordinarie specifiche tecniche contribuiscono ad assicurare un peso a secco di appena 171kg, mentre l’assetto racing dell’Hypermotard SP è sottolineato dall’altezza sella pari a 890mm.

E’, comunque, disponibile su richiesta come accessorio Ducati una sella ribassata di 20mm. L’Hypermotard SP viene prodotta nella livrea Ducati Corse rossa, bianca e nera, con elementi in grigio e telaio a Traliccio rosso. I cerchi Marchesini sono finiti in nero e sfoggiano il caratteristico bordino perimetrale rosso.

[/box_dark]

I Riding Mode di Hypermotard

Sport

Il Riding Mode Sport fornisce 110CV di erogazione con una risposta diretta del RbW all’apertura del gas, ridotto intervento del sistema DTC e livello 1 di elevata efficienza frenante dell’ABS con ridotto controllo del sollevamento del posteriore.

Touring

Il Riding Mode Touring fornisce 110CV di erogazione con una risposta più progressiva del RbW all’apertura del gas, maggior intervento del sistema DTC e livello 2 di efficienza frenante dell’ABS con massima stabilità in frenata e controllo del lift-up.

Urban

Il Riding Mode Urban fornisce 75CV di erogazione con una risposta progressiva del RbW all’apertura del gas, intervento ancora più consistente del sistema DTC e livello 2 di efficienza frenante dell’ABS con massima stabilità in frenata e controllo del sollevamento del posteriore.

I Riding Mode dell’Hypermotard SP

Race

Il Riding Mode Race fornisce 110CV di erogazione con una risposta pronta del RbW all’apertura del gas, intervento minimo del sistema DTC e livello 1 di efficienza dell’ABS con applicazione al solo anteriore e senza controllo del sollevamento del posteriore.

Sport

Il Riding Mode Sport fornisce 110CV di erogazione con una risposta più progressiva del RbW all’apertura del gas, intervento di media intensità del sistema DTC e livello 2 di elevata efficienza frenante dell’ABS con ridotto controllo del sollevamento.

Wet

Il Riding Mode Wet fornisce 75CV di erogazione con una risposta progressiva del RbW all’apertura del gas, intervento del sistema DTC vicino alla soglia massima e livello 3 di efficienza frenante dell’ABS con massima stabilità in frenata e controllo del sollevamento.

[box_dark]

Impianto frenante Bosch Brembo con sistema ABS a 3 livelli

Tutte le Hypermotard MY2013 sono dotate di impianto frenante Brembo dotato di sistema ABS Bosch 9MP, ora parte integrante del Ducati Safety Pack (DSP), che associa la sicurezza più avanzata a prestazioni frenanti ben collaudate. Distanze di arresto inferiori e massima stabilità sono elementi di vitale importanza per tutte le moto, ma grazie all’integrazione completa con i Riding Mode, l’Hypermotard si colloca ad un livello di assoluto rilievo in fatto di efficienza frenante.

I livelli programmati sono 3: il livello 1 consente l’applicazione dell’ABS soltanto all’anteriore ed è dedicato per l’Hypermotard SP, perfetta per l’uso in pista, mentre il livello 2 garantisce elevate prestazioni frenanti con controllo del sollevamento ridotto nell’uso sportivo stradale e il livello 3 offre la massima stabilità in frenata e massimo controllo del sollevamento del posteriore.

L’impianto anteriore è caratterizzato da una coppia delle nuove doppie pinze radiali monoblocco M4.32 Brembo a 4 pistoncini, azionate dalla pompa freno con leva regolabile in 4 posizioni sull’Hypermotard e Hyperstrada e dalla pompa freno radiale con leva regolabile in 5 posizioni sul modello SP. All’anteriore, i dischi sono da 320 mm, mentre al posteriore troviamo un singolo disco da 245 mm di diametro su cui lavora un’unica pinza Brembo. Questa componentistica assicura prestazioni frenanti di riferimento assoluto per il settore, da sempre elemento distintivo di ogni Ducati.

Tutti i modelli Hypermotard 2013 sono dotati di serie del sistema ABS Bosch-Brembo in grado di rendere la frenata sicura ed efficace in ogni condizione di aderenza. L’ABS è comunque disinseribile dal cruscotto in qualsiasi Riding Mode selezionato e consente la memorizzazione e riattivazione delle impostazioni salvateal successivo Key-On.

[/box_dark]

4 Comments

  1. Orazio Marco Scamporrino via Facebook

    2012/11/12 at 9:29 PM

    CHETELODICOAFARE

  2. Pingback: Ricerca ANCMA: i VIP sono più fedeli alla propria moto che alla propria compagna | Pianeta Riders

  3. Pingback: Ducati HyperMotard 820 2013 in Prova con un Tester d'eccezione! | Pianeta Riders

  4. Pingback: Le 10 Moto più attese del 2013 secondo PianetaRiders.IT | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Ducati