Connect
To Top

Nuova Aprilia CapoNord 1200 2013 e Moto Guzzi California 1400

Lo scoop è della rivista Motociclismo che è riuscita ad entrare in possesso di alcune immagini “rubate” alla convention del gruppo Piaggio a Montecarlo, riservata ai propri dealer.

Si tratta di due modelli molto attesi dagli appassionati dei due marchi: la Maxi Enduro stradale Aprilia Caponord 1200 e la Moto Guzzi California 1400, entrambe pronte per entrare in campo a partire dal 2013.

Oltre alle prime immagini che mostrano le moto nel loro aspetto definitivo, anche diversi particolari su questi due modelli. Scopriamoli insieme nel dettaglio.

Aprilia Capo Nord 1200

La parentela con la Motardona di Noale, Dorsoduro 1200, è davvero forte. Gran parte della componentistica della nuova CapoNord, infatti, deriva proprio da questo modello, a partire dal vigoroso bicilindrico in grado di erogare una potenza massima intorno ai 130 Cavalli, e dotato di una erogazione tonica e muscolosa fin dai bassi regimi.

Anche il telaio è lo stesso che equipaggia la Dorso 1200, mentre le sospensioni hanno carattersitiche maggiormente votate allo stile Maxi-Enduro, con escursione maggiore per affrontare anche terreni accidentati, sebbene l’impostazione generale della moto appaia schiettamente votata alla “strada”, a partire dagli pneumatici con cerchi da 17”.
Completano la dotazione un impianto frenante a doppio disco anteriore da 320mm e lo scarico che torna basso, abbandonando la soluzione “alta” della Dorsoduro.
Inedito anche il frontale, non più il classico “becco”, ma un richiamo diretto alla sportiva di casa RSV4, esattamente come già avvenuto con lo scooterone SRV 850.

Una proposta, quindi, che sembra sposare la filosofia della Ducati Multistrada, con diverse soluzioni che ne amplificano la vocazione al viaggio, come suggeriscono il nome, Capo Nord, e il voluminoso cupolino a protezione del passeggero. Al momento non è dato sapere se a questo modello “stradale” ne verrà affiancato un altro con ruote da 19” e una maggiore propensione all’off-road come nei piani di produzione di altri competitors.

Moto Guzzi California 1400

La California si propone per il 2013 con un motore del tutto nuovo, un vigoroso bicilindrico da 1400cc cui si affida il compito di incrementare la verve prestazionale della storica custom della Casa del’Aquila. Una custom, però, che va perdendo gran parte delle sue caratteristiche per innovarsi in una moderna cruiser tutta muscoli, poco incline al viaggio come in passato, e maggiormente affine alla filosofia della Griso.

La distribuzione sarà a quattro valvole per cilindro e la presenza del radiatore dell’olio nella parte anteriore del motore lascia intendere la soluzione del raffreddamento misto aria/olio.

La nuova California dovrebbe essere presentata il prossimo ottobre al salone di Colonia, ma noi tifiamo per i saloni di casa nostra e speriamo in un ripensamento… moto italiana? Meglio a novembre all’EICMA, no? 


5 Comments

  1. Conrad

    2012/02/05 at 11:59 AM

    probabilmente presenteranno la California a Colonia perché è la classica moto da crucchi.
    La Capo Nord almeno per ora non mi piace. Molto più bella la linea della Stelvio, allora (tanto per rimanere in casa Piaggio)

  2. ramon

    2012/02/19 at 5:46 PM

    Possiedo la vecchia Capo nord e devo dire che aspettavo con entusiasmo di vedere la nuova , ma devo dire che dalle prime foto ,sono rimasto deluso e preferisco di gran lunga il vecchio eccezionale modello.
    Inoltre mi aspettavo una moto con piu’ stile e piu’ adatta a tutte le strade.

  3. Pingback: Nuova Moto Guzzi California 1400 2013 con Max Biaggi a Miami | Pianeta Riders

  4. lorenzo2011

    2012/04/24 at 7:33 PM

    tutte uguali, pesanti sicuramente super costose un alernativa alle scarenate, era preferibile secondo me invece di partire dalla dorsoduro 1200 dal rxv 5.5 renderlo più civile turisticamente parlando una moto a 360° chè stanno aspettando in tanti ma chè nessuno fino adesso stà realizando.

  5. Pingback: Aprilia Caponord 2013: prima immagine e dati tecnici ufficiali | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in anticipazioni