Connect
To Top

Husqvarna MOAB 2012: neo-scrambler in salsa USA

Il concept MOAB rappresenta l’interpretazione moderna, secondo Husqvarna, del concetto di scrambler. Un’interpretazione che si  ispira direttamente alla storia del marchio, seguendo le linee guida di tradizione, stile e performance, con un richiamo forte alle moto Off-Road degli anni ‘60/’70 d’ispirazione americana.

Il risultato è un mezzo dannatamente bello da vedere, che farà battere il cuore a tanti. Il serbatoio rosso, la sella voluminosa, i porta numeri laterali gialli, il telaio semplice e razionale sono l’essenza di questo nuovo concept dotato del motore da 650 cc incastonato in un telaio perimetrale, con monotrave anteriore e forcellone dotato di sospensione a progressività variabile.

Le ruote sono da 17” pollici con gommatura off road semi tassellata. L’impostazione del design si basa sulla suddivisione a blocchi distinti del serbatoio, della sella, delle tabelle porta numero e dello scarico. Le linee sono morbide ma decise nei tagli. Il volume scolpito del serbatoio si integra armoniosamente con la sella e la coda creando un forma fluida e dalla leggibilità immediata. Coerente con i canoni stilistici del design Husqvarna di ultima generazione.
Come ad esempio le superfici concave dei parafanghi anteriore e posteriore, così come della tabella porta numero anteriore. Tradizione e modernità si coniugano con armonia anche nei piccoli dettagli di questa nuova Concept Husqvarna, come per la strumentazione digitale che sfrutta il traversino superiore del manubrio o per i led del porta numero frontale e per il particolare fanale posteriore a LED. La colorazione di ogni singolo elemento, sia della carrozzeria che della ciclistica, si ispirano alla mitica H400 di Steve McQueen. Forme e colori inediti conferiscono al concept MOAB un esaltante effetto vintage.

La posizione di guida è stata studiata per far rivivere sensazioni di un tempo, con il manubrio alto e largo, il serbatoio voluminoso da stringere bene con le gambe, e la lunga sella su cui scorrere. A questo punto non rimane altro da fare che sperare di vederla al più presto in produzione!

QUI tutte le immagini, con i particolari, nella ricca fotogallery


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in concept