Connect
To Top

Commento Superbike Portimao 2009: Ben Spies Campione del Mondo SBK


Veni, Vidi, Vici! Le parole che pronunciò già in passato Cesare per celebrare una sua grande vittoria militare, sono perfette per descrivere la fantastica stagione del pilota Texano, culminata sul tracciato dell’Algarve con la conquista del Titolo Piloti.

Ben_SpiesVenni vidi e vinsi, esatto, perché Ben Spies ha  dimostrato con i fatti chi è il più forte, conquistando il titolo iridato al suo primo anno, sbaragliando la concorrenza  a suon di Vittorie e Pole Position con una determinazione e una dedizione davvero encomiabili. Titolo strameritato, quindi, con i numeri che parlano molto chiaro: 14 vittore su 28 manche disputate, 11 pole position (nuovo record assoluto), 2 secondi ed un 3° posto. Numeri che fanno comprendere, senza nessuna discussione, lo spessore di questo pilota.

Nulla ha potuto il grande rivale di questa stagione Noriuki Haga, che sia ieri in prova, che oggi in gara, si è dimostrato sì,  un pilota funambolico e in grado di infiammare le folle, ma anche  incapace di gestire la pressione, decretando in questo modo la fine di un Regno “Rosso” durato 21 anni. Tanti, infatti, sono stati quelli in cui non si è affermato nel campionato SBK un pilota che non fosse in sella ad una moto  di Borgo Panigale. Insomma, Nori ha fallito nonostante gli 89 punti di vantaggio sull’americano a metà stagione, il grande appoggio di una squadra di collaudata  esperienza, ed una moto fantastica, qual è la Ducati 1198.

Ben Spies, quindi, ha cambiato con il suo enorme talento il corso della storia, spostando l’inerzia della sfida con un recupero fantastico, e portando così il titolo in casa Yamaha, che si ricorderà quella di oggi come una giornata eccezionale per i suoi colori: prima il nono trionfo di Rossi in GP,  poi quello nella SuperSport dell’inglese Cal Crutchlov, ed infine la vittoria in Superbikeeccezionale!!!

Le due manche di oggi sono state superbe ed adrenaliniche, con colpi di scena a non finire come da tradizione. Ma già dopo la conclusione delle prove di ieri  si capiva come Texas Terror avesse una marcia in  più rispetto al suo rivale: pole per lui, e Haga solo decimo. Un Haga a tratti irriconoscibile. Quasi rinunciatario nell’intervista prima del via, dove sembrava far trasparire un senso di inevitabile sconfitta già dalle sue parole.

In Gara1 non c’è storia. Spies parte e fa il vuoto, Biaggi cerca invano di accorciare la distanza, ma il Texano impone un ritmo impressionante, martella e picchia duro, regalandosi la prima vittoria di giornata e ribaltando la sua situazione in classifica da meno dieci a più quindici. A questo punto la situazione si fa pesante nel Box delle Rosse. La Ducati però si rifà in Gara2 con una splendida doppietta Fabrizio-Haga, ma il secondo posto non basta al Giapponese per ricucire lo strappo. E così, all’Americano, è sufficiente una gara in difesa (quinto posto) per laurearsi campione.

Da segnalare, oggi, anche le ottime performance di Rea, Fabrizio e Shakey Byrne, quest’ultimo davvero a suo agio sul tracciato portoghese. Ma soprattutto va segnalata la prestazione immensa del nostro Max Biaggi, che pur se “acciaccato” a causa di un volo nelle prove, tiene duro e coglie un bel terzo  posto in Gara 1, e un sesto in Gara 2, che gli consentono il quarto posto nel mondiale (ai danni del giovane Nordirlandese del team Ten Kate). Grande Corsaro!!!

Dal prossimo anno il “numero uno” mollerà la Superbike ammaliato dalle sirene della GP, lasciando così il trono vacante. Chi lo sostuirà? Sara’ un ex campione di ritorno dalla GP, o un giovane arrembante come Rea, Fabrizio, o Haslam? O forse sarà proprio Biaggi, che con l’Aprilia più a punto, potrà finalmente agguantare il mondiale?

Con la bandiera Americana che sventola alta su Portimao, per il momento vi saluto. Ma è solo un arrivederci, perché se è vero che la Superbike termina qui, ci aspetta comunque un lungo inverno di News e Test precampionato… Stay Tuned!


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Competizioni