Connect
To Top

MotoGp Le Mans 2009: vittoria Di Jorge Lorenzo nel Gran Premio di Francia

Jorge Lorenzo domina Le Mans in una gara all’insegna dell’imprevedibilità. Per lui, prova da incorniciare. Storico secondo posto di Melandri con la Kawasaki Hayate e terza piazza per uno scatenato Pedrosa che si sbarazza di Dovizioso all’ultimo giro. Rossi cade, e arriva ultimo.


jorge-lorenzo-motogp

Gara strana, quella di oggi sul circuito di Le Mans, per il sesto appuntamento con la MotoGp in Francia. Asfalto umido, e partenza -per tutti- con le gomme rain; ma il tempo dopo poco migliora, esce il sole, la pista si asciuga, e così, uno dopo l’altro, via al box per il cambio moto. Giochino che costa caro a Rossi, che con gomma nuova -ancora fredda- forza troppo, e va giù. Diversamente dal compagno di squadra Lorenzo, che parte subito forte con la sua Yamaha, rifilando un distacco imbarazzante a tutti gli altri piloti in gara. Insomma, pneumatico rain o meno, oggi lo spagnolo era una spanna più in alto di chiunque altro: una gara interpretata magistralmente Ma vediamo i primi 6 a tagliare il traguardo:

  • Lorenzo
  • Melandri
  • Pedrosa
  • Dovizioso
  • Stoner
  • Vermeulen

Melandri, secondo, regala un’emozione strepitosa a tutti i suoi tifosi e all’intero Team Hayate, che con una moto tutt’altro che ufficiale, porta a casa un risultato ai confini della realtà. Macio parte bene, e si impone sin da subito con un ritmo deciso, scavalcando una dopo l’altra, moto di cui aveva dimenticato persino com’erano fatti gli scarichi (impossibile non immaginare un pizzico di soddisfazione, da parte sua, nel dar la paga all’ex compagno di squadra Casey Stoner). Insomma, che oggi potesse far bene, l’avevamo previsto, ma che potesse far tanto, nessuno l’avrebbe mai detto. Bravo Marco, continua così!

Pedrosa, terzo, ad un tratto della gara infila una marcia che -oggi- a Le Mans forse aveva solo lui. Tutti suoi, da un certo punto in avanti, i caschi rossi del miglior tempo sul giro. Se le cose fossero andate diversamente, con un Gran Premio un po’ meno rocambolesco, sicuramente avrebbe dato del filo da torcere a Lorenzo per la conquista della vittoria finale. A farne le spese il povero Dovizioso, quarto, che si vede portare via il podio all’ultimo giro, nonostante un’ottima performance in suolo francese.

Quinto posto, infine, per uno Stoner apparso decisamente fuori tono. In Ducati, al fine di scongiurare malaugurati sbiadimenti, urge al più presto un’iniezione Rosso Fuoco. 


12 Comments

  1. Palla Racing

    2009/05/17 at 3:40 PM

    Per la cronac… attualmente, in questo motomondiale 2009, Lorenzo è l’unico pilota ad aver vinto 2 GP

  2. Duca Rosso

    2009/05/17 at 8:08 PM

    Mi spiace dirlo, ma oggi Rossi ha fatto una pessima figura… è pure ripartito dai Box senza inserire il controllo dela velocità è s’è beccato un penalty… mah!!!
    Stoner, poi, mi sembra un’altra persona.
    Bravo Lorenzo e bravo Melandri

  3. CarloX

    2009/05/17 at 8:48 PM

    Rossi è scivolato come una pera cotta 😆
    comunque la gara è stata così e così, e la Bridgestone ha più di qualche responsabilità

  4. DotIng

    2009/05/18 at 9:23 AM

    @Duca
    però non esageriamo, ci può pure stare che nella fase concitata uno si scorda di schiacciare il pulsante del limitatore di velocità. Quella è distrazione e può capitare a tutti 😉
    Comunque, anche se sono tifoso di Rossi devo ammettere che ieri Meda è stato imbarazzante. Sembrava quasi che Vale fosse vittima di un complotto. Oh, ha sbaglito, è caduto, basta. Capita pure a un grande campione. E poi comunque mo arriva il mugello e sono cavoli per tutti 😆

  5. Duca Rosso

    2009/05/18 at 9:54 AM

    ❗ Certo che “può” capitare a tutti, ma se capita ad un professionista strapagato come lui secondo me è un po’ meno giustificabile che se capitasse a me
    il Duca

  6. fulmine rosso

    2009/05/18 at 1:55 PM

    :mrgreen: E’ vero la Ducati quest’anno mi pare un po’ fuori tono, ma STONER c’è e come se c’è…consideriamo che Montegi, Jerez e Le Mans sono le peggiori piste per la coppia Ducati-Stoner, per cui col solo Qatar all’attivo l’AUSTRALIANO è a paripunti con Rossi ed ad un solo punto dalla vetta, che non a caso la detiene una YAMAHA (quello di Lorenzo però). . . Secondo me STONER è maturato parecchio è quest’anno dal MUGELLO (che non è detto sarà di Valentino) fino a MISANO credo ne vedremo davvero delle belle. VALE e CASEY cominceranno a duellare e spazzar via tutto il resto perché entrambi hanno un’altra marcia, quella dei veri purosangue!!!!

    FORZA DUCATI, FORZA STONER..SOLO TU PUOI FAR SOGNARE ANCORA UNA VOLTA TUTTO IL POPOLO IN ROSSO DUCATI!!

    PS: il 5 Luglio a Laguna Seca il Diavolo della Laguna quest’anno non si farà beffare dal Dottore..IL CAVATAPPI SARA’ NOSTRO!!

  7. Duca Rosso

    2009/05/18 at 3:27 PM

    Mi fa davvero piacere vedere altra gente “Rossa” 😀

  8. red_queen

    2009/05/19 at 4:07 PM

    chissà k fine avrà fatto casey……..xò prima o poi il mitico Devastoner si risveglierà ed ahi ahi ahi x gloi altri saran guai!!!
    è appunto..devastante: nn è un caso k sia stato l’unico pilota della ducati k sia stato capace di arrivare così in alto! DUCATI-STONER 4 EVEEER

  9. Duca Rosso

    2009/05/19 at 6:11 PM

    😯 Red Queen???

    Peccato che sono un semplice Duca… però sono ROSSO anch’io 😈

  10. Pingback: Svelata la causa dello squarcio alla Gomma di Pedrosa durante il MotoGp di Motegi | Pianeta Riders

  11. Pingback: MotoGp Mugello 2009: presentazione della gara più orari e programmazione TV | Pianeta Riders

  12. Pingback: MotoGp Le Mans Francia 2010: presentazione della gara più Orari e Programmazione Tv | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in headline